Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Matchnews ha seguito con trepidante attesa, in streaming sui canali ufficiali della Ferrari, la presentazione della nuova monoposto.

Dopo anni si ritorna alle origini e da Maranello ci si sposta al teatro di Reggio Emilia. Si parte con il botto grazie all'Ad Camilleri che ci racconta di come la prossima stagione sarà piena di insidie con una concorrenza elevatissima, il terzo posto dello scorso anno non è andato giù più di tanto. Il microfono passa a Binotto il quale ci espone il significato esplicito del nome scelto: "SF1000".

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Tra poco meno di due mesi, uno degli sport più affascinanti per ciò che concerne l'economia si riaffaccerà sui nostri teleschermi.

La Ferrari si riconferma brand più popolare del mondo, superando un colosso come Disney. La scuderia di Maranello sarà la prima a presentare la monoposto in quel di Reggio Emilia. I piloti sono stati confermati: Vettel e Leclerc, rimane dunque la diatriba interna con gli sponsor pronti a fare incetta di piloti. Il talentin francese, nel mentre, annuncia la presenza delle proprie tribune CL in alcuni circuiti. La Mercedes campione rimarrà ancora con lo stesso asset Hamilton (vincitore del titolo iridato) e Bottas (che sembra abbia una strategia innovativa).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il massimo circus dell'automobilismo, nell'espressione comune la Formula Uno, ha terminato da poche settimane il Mondiale targato 2019 dominato dalla Mercedes e da Hamilton.

Uno spunto interessantissimo, regalatoci dalla F1 stessa, è il rapporto qualità-prezzo ovvero la coesione tra milione spesi e punti guadagnati in classifica, cioè il prezzo medio per punto guadagnato. I dieci team in questione, dunque, non sfrecciano unicamente sull'asfalto ma anche nel mondo dell'economia. Le ultime tre posizioni hanno molto deluso, nonostante qualche team ha radici storiche e forti in questo sport: Haas 0.88 punti a dollaro, la Renault 1.31 e l'Alfa Romeo 1.56.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Che sarebbe finita così, dopo Sepang, se lo aspettavano in molti.

Quel clima “campanilistico” di speranza e furia agonistica che aveva avvolto tutti i sostenitori di Valentino Rossi è andato via via scemando, giro dopo giro, in quel di Valencia, mentre si osservava nascere e morire una gara che molti faticano a non definire “strana”. Una gara di sicuro ovattata, tanto pubblicizzata e attesa, ma probabilmente così chiacchierata dai “media” proprio perché aveva perso più della metà del suo fascino dopo il “fattaccio” della Malesia. E la rimonta impossibile è rimasta tale.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Misano Adriatico (RN) - Non è stato il duello in famiglia tra Rossi e Lorenzo, ma la pioggia che ha favorito Marc Marquez, a regalare spettacolo nel Gp di San Marino e della Riviera di Rimini 2015 di MotoGP, corso sul circuito di Misano Adriatico, che ricordiamo essere intitolato a Marco Simoncelli.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Budapest - È stata di certo la gara più bella e avvincente tra quelle corse fino a questo punto della stagione: non solo per la vittoria della Ferrari con Sebastian Vettel, ma per tantissime altre ragioni che è difficile riassumere tutte insieme a causa delle mille emozioni che ci ha regalato questo caldo pomeriggio di fine luglio.

Per il Cavallino Rampante questo è un successo che arriva nel momento più bello e drammatico del 2015, a pochi giorni dal funerale di Jules Bianchi.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Silverstone (GB) - Tutto è cominciato qui, nel lontano 1950, quando il 13 maggio si corse la prima gara del Mondiale Formula 1, e 65 anni dopo, nel bel mezzo della lotta per il titolo 2015 tra un Nico Rosberg rinfrancato dalle ultime uscite e un Lewis Hamilton che deve dimostrare al mondo di avere ancora tanta fame di successi, ci si ritrova sull’asfalto dello storico circuito inglese. Alle spalle del duo Mercedes, poi, Ferrari e Williams si battono per il titolo di “seconda forza del campionato”, anche alla luce delle qualifiche che vedono la Williams occupare l’intera seconda fila, mai successo fino ad oggi, e mentre si fanno sempre più insistenti le voci sul mercato piloti che vorrebbero Kimi Raikkonen ormai prossimo alla chiusura del suo rapporto con il team di Maranello.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La notizia del GP di Olanda, corso ad Assen considerata la Cattedrale del Motociclismo, è che Marquez è tornato e Rossi è sempre in formissima: i due Campioni hanno fatto gara a se per tutti i 26 giri, girando su ritmi altissimi.

Assen (NL) - All’ultima curva Marquez ci prova, ma Valentino è primo e vince la gara. Bravissimi entrambi, ora Marquez è 4° nella classifica generale. Lorenzo, in difficoltà, chiude 3° con 14 secondi di ritardo. Andrea Iannone arriva 4° con la Ducati GP15. Problemi anche per Dovizioso, 12° dietro a Petrucci.