Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Uno degli astri nascenti nel panorama culturale portoghese è Maria Almeida Cunha, la quale è tra i migliori laureati della prestigiosa Facoltà di Belle Arti dell’Università di Porto, punto di riferimento formativo di qualificati artisti lusitani.

Ella espone per la prima volta in Italia negli storici locali dell’Istituto Portoghese di S. Antonio in Roma, nell’omonima via al civico n. 2  con una mostra dal titolo: “La persona con i paesaggi dentro”.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Madrina del Premio Culturale, patrocinato dal Comune di Tarquinia, sarà, come negli anni passati Anna Moroni di Rai1, mentre Osvaldo Bevilacqua di Rai2 è il Presidente Onorario.

Questi, invece, i Presidenti di Giuria delle varie Sezioni a concorso: Antonio Bartalotta (Racconti inediti, Poesia inedita, Giornalismo Edito), Mariangiola Castrovilli (Libri Inediti), Anna Maria Vinci (Libri Editi), Francesco Presta (Cortometraggi), Gianfranco Tartaglia più conosciuto come Passepartout (Vignette), Tiziano Crescia (Fotografia). Il termine per la presentazione delle opere in tutte le sezioni scade improrogabilmente il 20 Giugno 2018.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il  limite tra creatività e sofferenza psichica è un problema irrisoluto che ha fatto riflettere gli studiosi da sempre.

La sofferenza psichica permette al paziente di arrivare a scoprire aspetti del proprio io; in caso contrario, non sarebbe un obiettivo raggiungibile, come avviene nella maggior parte della persone ritenute “sane”. La creatività, che può arrivare fino alla genialità, consiste in una produzione, nelle varie sezioni artistiche, del nuovo, del bello, dell’ originale e dell’ eccentrico.

Ma in ogni artista c’è sempre un pizzico di follia. In un libro dello psichiatra Gianni Monduzzi è scritto: "Il pazzo non sa controllare la sua genialità. Il genio sa controllare la sua pazzia".

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Joao de Sousa Araujoa è uno dei massimi esponenti dell’arte contemporanea portoghese.

Della sua terra ne esprime nelle opere l’anima profonda, i sentimenti identitari più veri senza concessioni a facili scorciatoie raffigurative. Accanto a ciò, in alcune raffigurazioni, vi sono dei velati rimandi ad un passato di cui non celebra i fasti, bensì ne sottende la fede dei navigatori per affrontare il mare aperto, il coraggio per osare e superare i confini innanzitutto personali e poi quelli naturali.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Proseguono le iniziative di Sinestetica, in Viale Tirreno, a Roma. Il week end dal 25 al 27 maggio si apre alle ore 19.00 con l’inaugurazione della mostra personale dell’artista, architetto e designer napoletano Marco Delli Veneri.

Per la mattinata di sabato 26 maggio, dalle ore 11.00, è in programma il terzo appuntamento del format Spritz con gli autori a cura di Isabella Borghese che per l’occasione media il faccia a faccia tra le scrittrici Gaia Manzini e Rosella Postorino. Dalle 19.00 un percorso enogastronomico e musicale a cura di Donnafugata MADE IN JAZZ.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Strategie di digital marketing vincenti al master di Roma Tre e sfida digitale“Talent 4 Traction” di Traction Management in collaborazione con Lazio Innova.

Tra i settori economici che sono in misura crescente influenzati da internet, il turismo occupa un posto di primo piano. Questo è dovuto a numerosi fattori di cui si ricorda, ad esempio, l’aver offerto una differente possibilità di reperire le notizie sulle destinazioni turistiche e relativa ospitalità, di organizzare autonomamente una vacanza in base ai propri gusti ed esigenze. E’ mutata di conseguenza la modalità di relazionarsi delle strutture alberghiere ed extra alberghiere, anche attraverso le recensioni su di esse dei clienti.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

E’ stata inaugurata a Roma la seconda edizione della mostra collettiva di arte contemporanea abbinata al Premio d’arte internazionale “Nothing but Art” presso Palazzo Velli Expò in Piazza di S. Egidio 10-Roma.

L’evento è stato curato dalla gallerista Anna Isopo di Arte Borgo Gallery e dal critico d’arte Monica Ferrarini di M.F.eventi e gode del patrocinio di: Regione Lazio, Municipio Roma I Centro. Il fine a cui è ispira la mostra, l’inclinazione verso la quale si spinge, è quello di accostare tra di loro le comunità attraverso quello che potrebbe essere definito un affratellamento colloquiale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

«Ho capito solo alla mia età quella famosa frase di Picasso: “Io non cerco, trovo”. Non riuscivo a comprenderne il significato. Oggi, invece, usando il piombo nel mio panneggio, che si avvale di linee rette e non è quindi un panneggio vero, realistico, come nei pittori del ‘500, mi sono reso conto di creare. E ho scoperto il significato di quella frase magnifica».

Così l’artista Umberto Mariani, nato a Milano il 16 novembre del 1936, ha parlato della sua mostra “Frammenti di Bisanzio” curata da Giovanni Granzotto e organizzata da “Il Vittoriale degli Italiani” di Giordano Bruno Guerri con la collaborazione della Galleria dell’Accademia di Torino che verrà inaugurata il prossimo 10 maggio nelle sale del Museo Nazionale di Ravenna.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sabato 5 maggio, alle ore 19.00, presso lo spazio Sinestetica, in viale Tirreno 70b, nel quartiere di Montesacro a Roma, si terrà la presentazione e l’ inaugurazione della mostra “1987 – 2017. Roma allo specchio. L'immagine della capitale tra passato e futuro, un confronto fra architetti di diverse generazioni a distanza di trent'anni, sul tema della città di Roma e sul suo futuro.

Intervengono, per l’occasione, i curatori e ideatori del progetto: l’architetto Franco Purini, il critico dell’arte Maurizio Coccia, l’architetto Enrico Ansaloni.

Durante l’esposizione che durerà fino al 20 maggio, saranno esposti i lavori di dodici giovani architetti, in risposta ai progetti elaborati nel 1987 per la XVII Triennale di Milano, insieme ad alcuni dei disegni elaborati in tale occasione.