Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dopo la pausa estiva, molti sono i film che arriveranno sul grande schermo, alcuni attesi ormai da tempo.

Per i più piccoli, dal 14 settembre torna Cars, giunto al suo terzo capitolo. Diretto da Brian Fee, racconta le vicende del veterano Saetta McQueen che viene soppiantato da un nuovo bolide da corsa, Jackson Storm. I due si affronteranno e Storm darà del filo da torcere al leggendario numero 95. Un altro film per i bambini è Emoji accendi le emozioni, che esplora il mondo degli smartphone con simpatici riferimenti alle emoticon, le chat e i giochi virtuali. Così, in un turbinio di app, vedremo come un emoticon partirà alla ricerca di se stesso. Il film sarà nelle sale dal 28 settembre, diretto da Tony Leondis.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Con le premiazioni, le interviste agli ospiti, e alcune straordinarie sorprese, non ha deluso le aspettative, domenica, la terza serata della VII edizione Mediterraneo Festival Corto, organizzato dal Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante.

“Senza occhi, mani e bocca” è l’opera che ha vinto il premio per il miglior corto premiato dalla presidente di giuria Annalisa Insardà che ha sottolineato la difficoltà della scelta, vista la qualità dei corti finalisti. A ricevere il premio il regista Paolo Budassi, da quest’anno una bellissima opera realizzata dallo scultore Franco Salemme. La Insardà, che nella prima serata ha emozionato tutti con il suo brano dedicato a Peppino Impastato, ha idealmente consegnato il ruolo di presidente di Giuria a Sarah Maestri.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

PREMIO MATCHNEWS - IL VIAGGIO DI SARAH Il film rimanda ad un’atmosfera lontana e nostalgica, richiamando gli anni della seconda guerra mondiale. Tocca una tematica importante, quella dell’amore omosessuale. Un amore dolce e discreto quello tra Miriam ed Anna che trova spazio in un periodo storico dove era già molto difficile riuscire a sopravvivere. La struttura narrativa è solida ed intreccia passato e presente. Ottimo il connubio registico ed attoriale. Il finale è un inno all’amore, un sentimento puro, unico, indissolubile e infinito.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per colpa della pioggia il Mediterraneo Festival Corto, ieri sera, ha lasciato la sua sede naturale di Piazza San Biagio per essere ospitato dal DAC ma non sono mancate le emozioni, gli ospiti e il buon cinema, oltre alla sempre brillante e puntuale conduzione del giornalista Ugo Floro.

Due premi: quello al giovane talento di Calabria Alessio Bergamo, talentuoso producer di Scalea che si sta affermando in Inghilterra; premio scuole assegnato all'istituto Comprensivo Biella III, per un'opera intensa (In)Visibile, dedicata al tema del bullismo, consegnato dall'assessore alla Cultura Maiolino.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Mancano ormai pochi giorni e la VII edizione del Mediterraneo Festival Corto di Diamante prenderà il via. Diamante (CS) 1,2 e 3 settembre 2017

Un'edizione particolarmente ricca ed interessante sia per le importanti presenze che per il fitto programma senz'altro da non perdere! Testimonial della manifestazione è Sarah Maestri, attrice "Notte prima degli esami", "Il pretore", "Il cuore altrove" i suoi film più importanti, ma anche scrittrice, bellissimo il suo libro "La bambina dei fiori di carta". L'ospite d'onore è di grande prestigio, Mita Medici.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Paolo Villaggio, artista genovese, scrittore, attore e musicista, ha accompagnato il cinema italiano per molti anni.

Verrà ricordato per la sua comicità paradossale e grottesca, per il suo “Ragionier Fantozzi”, il timido Fracchia, il professor Kranz, entrando nell’immaginario collettivo con frasi e modi di dire che si sono insinuati nella quotidianità di tutti i giorni, come ad esempio il celebre sfogo liberatorio “La corazzata Potemkin è una cagata pazzesca!” seguito da 92 minuti di applausi.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Con uno sguardo triste e malinconico alla periferia romana, questo film racconta la vita di Fortunata, una donna che non ha molte affinità con il suo nome ma non si arrende alla vita.

Castellitto dirige la sua sesta pellicola (La buca, 2014, Venuto al mondo, 2012, La bellezza del somaro, 2010), scritta dalla moglie Margaret Mazzantini. Fortunata è una parrucchiera a domicilio, con un matrimonio fallito alle spalle e una figlia un po’ ribelle, Barbara (Nicole Centanni). Il suo ex marito Franco (Edoardo Pesce) è un uomo violento, una figura piuttosto negativa nella sua vita, infatti subisce la sua presenza

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Un confronto generazionale, un ventenne e un ottantenne dimostrano che il cinema ha ancora molto da raccontare.

Scritto e diretto da Francesco Bruni (regista di Scialla, 2011, Noi 4, 2014 e sceneggiatore di molti film, tra i quali ricordiamo Slam – Tutto per una ragazza, 2016, Il capitale umano, 2014) la pellicola racconta di come Alessandro, un ragazzo di borgata senza particolari aspirazioni, venga affiancato a Giorgio, un anziano poeta affetto da Alzheimer. L’insolita coppia si rivelerà vincente e cambierà in qualche modo la vita di Alessandro.