Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

«Io mi ricordo (A m'arcord). Lo so, lo so, lo so, che un uomo a cinquant'anni ha sempre le mani pulite e io me le lavo due o tre volte al giorno, ma è soltanto se mi vedo le mani sporche che io mi ricordo di quando ero ragazzo».

Proprio da questa poesia di Tonino Guerra, il cui testo originale è in dialetto romagnolo,  nasce uno dei “fellinismi” più noti, che hanno  indelebilmente arricchito la lingua italiana, Amarcord: “s. m. [voce romagnola., propriamente «io mi ricordo», dal titolo dell'omonimo film del 1973 di F. Fellini]. – Ricordo, rievocazione nostalgica del passato: quando ci siamo rivisti abbiamo fatto un lungo amarcord”.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Animali e uomini, una storia antica quanto l’evoluzione, un legame che in molti casi intreccia sentimenti di amore e di amicizia. Sono proprio queste le testimonianze al centro della terza edizione del Pet Carpet Film Festival, la rassegna cinematografica internazionale dedicata al mondo animale.

Ideata dalla giornalista Federica Rinaudo, che cura anche la direzione artistica, la kermesse, con il patrocinio di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Croce Rossa Italiana, Fnovi (Federazione Nazionale Ordine Veterinari Italiani), si pone lo scopo di informare, educare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di creare una società più rispettosa nei confronti degli animali.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Venezia è più forte del virus e del 2020 e accetta anche una mostra del cinema più inusuale, all’alternativa di non farla. A differenza di tanti altri festival del cinema, Venezia c’è stata e ci ha dato una spinta in più verso la ripartenza.

Seppur tra mascherine, muri e distanziamento sociale, la mostra non ha mai smesso di tenere alta la bandiera del cinema, che, mai come nell’ultimo periodo di isolamento e di solitario sconforto nelle nostre case, si è rivelato essere uno dei nostri più fedeli compagni, quasi una spalla su cui piangere.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Su otto film da regista ad appena 31 anni d’età Xavier Dolan non ha praticamente mai sbagliato nulla. E Matthias e Maxime – l’ottavo titolo dal 27 giugno su MioCinema.it e Sky PrimaFila – conferma l’assunto.

Dolan ancora una volta nel polittico regia-scrittura-montaggio-attore principale, conferma che l’immagine cinematografica è per lui qualcosa di naturale letteralmente a livello cellulare. Il regista torna ad ambientare la sua storia in Canada, a Montreal, e ad affrontare i temi a lui più cari: la ricerca della propria identità sessuale, il rapporto tra varie generazioni  e quello con la propria madre.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

A Diamante (CS) si è conclusa con un grande successo di partecipazione, di critica e di pubblico la X edizione del Mediterraneo Festival Corto 2020.

La serata di ieri è stata condotta magistralmente dal giornalista Pippo Gallelli che in apertura ha dichiarato: "Confermando le parole di Isabel Russinova, in questi dieci anni si è formata una famiglia che è cresciuta nel tempo. Philippe Daverio ha affermato che “La cultura salverà il mondo”, ed il Festival ha dato il suo contributo”.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La X edizione del Mediterraneo Festival Corto si conclude con l'assegnazione dei premi più importanti. Il premio stampa Matchnews va al film "L'Oro di Famiglia". A ritirare il il premio il regista Emanuele Pisano. La proiezione del film ha suscitato forti emozioni in sala.

Siamo nella periferia di Roma, la prima immagine che ci troviamo ad osservare è quella della disperata corsa di due ragazzi e del loro sfrecciare su un motorino, in fuga ancora non si sa da chi o da cosa. Quella a cui ci mettono di fronte le scene successive è una realtà cruda e aggressiva, fin troppo reale.

I due ragazzi, Salvatore e Fabrizio, sono rapinatori, che rivendono gioielli rubati. La sequenza che darà inizio all’evoluzione umana ed emotiva dei personaggi, è proprio all’interno del Compro Oro, nel momento in cui il negoziante, dopo proteste e ire, rifiuta di rivendere un album di foto, seppur rivestito in argento. L’album rimasto nelle mani dei due ragazzi, si scoprirà essere ciò che di più prezioso potessero trovare.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

A Diamante (CS) continua il successo del Mediterraneo Festival Corto 2020. Nella seconda serata di ieri il conduttore Ugo Floro ha fatto entrare nel vivo la rassegna cinematografica con le prime premiazioni. Si sono viste le scelte più belle, frutto di verifiche condotte con grandissima attenzione, come capita ormai da tempo.

La prima sezione premiata è stata “Video corto scuola”, con “Ma chi ti conosce”, per la regia di Vito Marinelli. Un premio meritatissimo, che ha vinto una concorrenza molto agguerrita nel settore scuola, con un corto rivolto all’attualità e al mondo dei ragazzi. L’assessore al Turismo ed alla Cultura del Comune di Diamante Francesca Amoroso ha consegnato a Marinelli una targa artistica con diploma.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ieri sera a Diamante (CS) si è svolta la prima serata della X edizione del Mediterraneo Festival Corto, condotta, con grande competenza, dalla giornalista Mariella Perrone, inviata speciale nella trasmissione TONI & Motivi di White Radio.

La rassegna, che si concluderà il prossimo 6 settembre, nonostante le restrizioni dovute alle precauzioni per il Covid-19, è comunque stata allestita con grande coraggio e con grande forza dal Cinercolo Maurizio Grande. La Perrone evidenziava che sono arrivati alla giuria oltre 250 corti da tutto il mondo. Con questi numeri, il Festival ha sfidato la pandemia riuscendo ad oltrepassare i confini nazionali. Grande soddisfazione per gli organizzatori per i molti corti arrivati dall'estero, alcuni dei quali saranno premiati nella serata finale.