Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La sfida alla malavita con un'unica arma: la penna. Arriverà nelle nostre sale il prossimo 6 giugno distribuito dalla Eagle, il film di Claudio Bonivento 'A mano disarmata' con una bravissima Claudia Gerini che presta il volto e anima alla cronista di Repubblica Federica Angeli sotto scorta dal 2013, perché minacciata dalla mafia in seguito alle sue inchieste sulla criminalità di Ostia e al suo rifiuto di voltare la faccia dall'altra parte.

Una produzione Laser Digital Film in collaborazione Rai Cinema. Tratto dal libro dal medesimo titolo del film scritto dalla stessa Angeli - Edizioni Baldini&Castoldi 5 edizioni (20.000 copie vendute).

"Conoscevo la sua storia a grandi linee - racconta l'attrice Claudia Gerini in un video distribuito dalla produzione - quella di giornalista e cronista e mi ha sempre molto interessato, la vicenda delle sue inchiesta di Ostia fino a quando le è stata assegnata la scorta. Mi riconosco in lei anche io sono una donna d'azione, mi sento dalla parte dei deboli, detesto le ingiustizie. L'ho intuita, assorbita, ho cercato di capirla, e mi sono preparata semplicemente amandola".

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il 29 Maggio nella Casa Internazionale delle Donne verrà proiettato il cortometraggio “Io la Sedia me la porto da Casa” diretto dalla regista calabrese Aurora Deiana, all'interno della Kermesse internazionale “Regia alle Donne”.

Il magnifico scenario della Casa internazionale è abitato da eventi di teatro, musica e spettacolo sempre più numerosi e d’alto spessore, che rendono la Casa Internazionale delle Donne un centro propulsore della cultura e delle azioni delle donne. La Casa Internazionale delle Donne è autofinanziata e non ha fini di lucro. L’Impegno comune è di farla crescere nell’attenzione e nell’interesse della collettività; un centro cittadino, nazionale e internazionale di accoglienza e incontro, promozione dei diritti, della cultura, delle politiche, dei saperi e delle esperienze prodotte dalle e per le donne.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Passione artistica, amore per il mare e per la propria terra, un grande talento e la forza di volersi sempre mettere in gioco con qualcosa di più grande ed impegnativo, sono solo alcuni dei motivi che hanno portato Aurora Deiana all’esordio come regista con il cortometraggio “Io la Sedia me la porto da Casa”, realizzato grazie al supporto della Film Commission Calabria e alla collaborazione della Zone 6 Films e della Open Fields Productions.

Un progetto a cui la regista è legata in modo particolarmente forte perché trae ispirazione da un racconto autobiografico di sua madre Stefania Maiorano. Il progetto è in distribuzione con Premiere Film nei maggiori Festival di Cinema internazionali, quali il Festival di Cannes, Il Festival di Venezia, Il Roma Film Festival, Il Giffoni e molti altri.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ormai tutti sapranno, appassionati e non, che a fine novembre è uscito Bohemian Rhapsody,  il film di  Bryan Singer che  si propone di raccontare i primi quindici anni dei Queen, dalla nascita della band nel 1970 fino al concerto Live Aid del 1985.

La prima parola che viene in mente per descrivere il film non può essere che: maestoso! I numeri da capogiro che accompagnano la pellicola rendono bene l’idea di quanto Freddie Mercury e i Queen siano ancora oggi molto amati, e perciò di quanto fosse rischioso portare sul grande schermo la loro storia.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per la rassegna “C’era una volta l’Arcifilm”, al Cinema Teatro San Marco di Benevento, il 21 dicembre 2018 c’è stato l’ incontro con Daniele De Michele (nella foto), regista del film “I villani”.

L’appuntamento è stato presentato dall’autrice Maria Vittoria Pellecchia, ed in sala era presente Modesto Silvestri, uno dei protagonisti. L’iniziativa si inserisce nelle attività legate al rilancio del Cinema Teatro San Marco, ad opera del regista Giambattista Assanti. In occasione di questo incontro, De Michele ci ha rilasciato la seguente intervista.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

"Il regalo di Alice" emoziona fino alla commozione e porta lo spettatore a riflessioni e considerazioni profonde sul rapporto genitori-figli.

Il film è anche un omaggio alla magìa del cinema. Alice, interpretata dalla bravissima Ilaria Porcelli, nel giorno del suo compleanno, si fa il regalo da sola. Appassionata di riprese, attraverso la tecnica del montaggio, riesce a far rivivere l’amore tra i suoi genitori. Un sogno più che un regalo, ma anche una speranza che nella costruzione della sua vita virtuale, preferita a quella reale, la porta ad addormentarsi dolcemente ritrovando pace e serenità.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Stefano Reali (nella foto a destra con Maurizio Mattioli e Renato Giordano), regista, musicista e produttore, nasce nel 1957 a Frosinone.

Ottiene la maturità scientifica e si diploma al Conservatorio “Licinio Recife”, assecondando la passione che ha sin da piccolo per la musica. Si trasferisce a Roma dove trova lavoro come insegnante di solfeggio al Laboratorio di Arti Sceniche di Gigi Proietti, e trova la sua vera vocazione: fare il regista, iscrivendosi al Centro Sperimentale di Cinematografia, dove si diploma nel 1980.

In occasione della XXXIX Edizione del Festival “Benevento Città Spettacolo” (25-30 agosto 2018), organizzata dal direttore artistico Renato Giordano, Reali ci ha rilasciato la seguente intervista, al termine della proiezione del suo film “Il tramite”, nel Cinema San Marco a Benevento, interpretato dall’attore Maurizio Mattioli.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Proseguono a pieno ritmo i preparativi dell’ottava edizione del Mediterraneo Festival Corto, l’evento cinematografico organizzato dal CineCircolo Maurizio Grande che si terrà, quest’anno, nelle serate del 31 agosto e dell’1 e 2 settembre.

L’ottava edizione si presenta davvero pirotecnica e di grande spessore, oltre per i corti, per l’importanza degli ospiti che vi parteciperanno. Madrina dell’edizione 2018 sarà l’attrice Carmelinda Gentile, la “Beba” della serie TV Montalbano. Ospite d’onore il regista Luigi Parisi, conosciuto per la sua esperienza pluridecennale con lavori realizzati e distribuiti attraverso Mediaset RTI e per i principali network-broadcaster italiani ed esteri.