Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’UnipolSai Bologna si affida a Raul Rivero e l’omone, come chiamano il lanciatore venezuelano sotto le Due Torri, sfoggia una prestazione praticamente perfetta e domina dall’inizio alla fine il lineup di San Marino nel corso di una terza partita delle Italian Baseball Series 2019 che è sufficiente ai bolognesi per aggiudicarsi per 4-0 il dodicesimo scudetto della storia della Fortitudo.

La squadra bolognese mette in bacheca in questa annata anche altri record: per la prima volta conquista due titoli consecutivi, lo fa nello stesso anno un cui riporta sotto i portici la Coppa dei Campioni e senza perdere una sola partita nella serie finale.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Italian Baseball Series si sposta sul Monte Titano.UnipolSai Bologna e San Marino Baseball tornano in campo martedì 20 agosto alle ore 20:30 con i felsinei che conducono la serie al meglio delle cinque partite per 2-0.

Gara 3 rappresenta dunque il match point per i campioni d’Italia e d’Europa in carica, vincitori nelle prime due partite casalinghe col punteggio di 3-1 e di 6-5, e un punto di non ritorno per i sammarinesi che devono vincere tutte le prossime tre sfide per conquistare lo scudetto. L’eventuale gara 4 si gioca mercoledì 21 agosto, mentre la “bella” è in programma sabato 24 agosto a Bologna.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La UnipolSai Bologna si aggiudica per 6-5 la seconda partita delle Italian Baseball Series completando l’ennesima rimonta, come già ha abituato il suo pubblico a fare, questa volta in modo ancora di più rocambolesco.

In svantaggio di 2 punti al nono, la formazione campione d’Italia e d’Europa in carica ha sfruttato l’imprecisione dei lanciatori di San Marino arrivando a pareggiare grazie a un singolo di Russo, ma anche alle quattro basi per ball regalate dal monte avversario, prima che, a basi piene, Leo Ferrini trovasse la valida che vale il vantaggio 2-0 nella serie scudetto.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La UnipolSai Bologna conquista per 3-1 Gara 1 delle Italian Baseball Series 2019 reagendo nella parte centrale della partita al lampo iniziale del San Marino, subito sul tabellone grazie al fuoricampo di Giordani al primo inning.

In tutti e tre i punti bolognesi c’è la firma di Osman Marval, puntuale nei momenti cruciali della gara, nella quale i campioni in carica hanno potuto contare anche sulla maggiore efficacia del proprio parco lanciatori.

È un benvenuto di tutto rispetto quello che il lineup degli ospiti riserva a Stephen Perakslis, con Federico Giordani che spara il quinto lancio oltre la recinzione per l’immediato 0-1. Rondon tocca verso Polonius, ed è il primo out, poi arrivano la base a Romero e il singolo di Flores; con corridori agli angoli il partente bolognese sventa ulteriori pericoli con i due K a seguire ai danni di Celli e Reginato.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dopo le festività di Ferragosto inizia l’ultimo capitolo del campionato di Serie A1 Baseball. 

UnipolSai Bologna e San Marino si contendono lo Scudetto 2019 in una Italian Baseball Series al meglio delle cinque partite. Venerdì 16 e sabato 17 agosto sarà il ‘Gianni Falchi’ di Bologna ad ospitare le prime due partite, mentre martedì 20 la serie si sposta a Serravalle, in casa del San Marino.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Alla fine di una drammatica gara 5 l’UnipolSAI Bologna va alle Italian Baseball Series grazie alla vittoria per 5-4 sul ParmaClima, completando così la rimonta da 0-2 nella serie, e da 0-4 nell’ultima e decisiva partita.

Bologna sembrava morta dopo due errori di Polonius che avevano mandato Parma avanti dopo tre inning, poi un fuoricampo di Marval nell’ottava ripresa ha dato il via alla rimonta dei padroni di casa. Bologna e Parma scendono in campo con le formazioni annunciate, Rivero e Casanova sono i partenti, unici assenti gli infortunati illustri Leonora e Mirabal.