Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Perché fare delle foto in bianco e nero, sulla scia di grandi maestri fotografi come Henri Cartier – Bresson, se con la tecnologia è possibile riprodurre la realtà nella sua bellezza cromatica? Una risposta inaspettata è che insegna ad osservare.

Che cosa? Quello che non è immediatamente visibile, tangibile, eliminando il superfluo e concentrandosi sul contenuto. Questo perchè si può cercare di ottenere delle belle immagini puntando sull’effetto scenico di date sfumature di colori che diventano i protagonisti della pellicola. Nelle foto in bianco e nero, per la mancanza di tale effetto visivo, assumono rilievo centrale gli oggetti riprodotti ed anche le ombre.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Benevento celebra il grande Leonardo da Vinci. E lo fa con una serie di eventi dedicati allo scienziato e artista rinascimentale, che si snoderanno alla Rocca dei Rettori dal 21 gennaio al 28 febbraio 2019.

L’ iniziativa – che gode il patrocinio morale della Provincia – sarà realizzata dall’ associazione culturale “Il genio di Leonardo” in occasione del 500° anniversario della sua morte. Sarà una sorta di mostra itinerante nazionale, realizzata principalmente per gli alunni delle scuole, che si prefigge l’ approfondimento delle opere e dell’ ingegno dell’ inventore toscano.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Presso la “Galleria Andrea Ingenito/arte contemporanea”, a Napoli, si concluderà il 12 gennaio 2019 la mostra “Renato Guttuso, Sud e Passione”.

L’ importante evento rientra tra gli appuntamenti della galleria partenopea, che ogni anno in prossimità delle festività natalizie accende i riflettori su un grande artista del Novecento. A tal proposito, il gallerista Andrea Ingenito ha dichiarato: << come consuetudine, dedico una rassegna all’ anno alla celebrazione di un grande nome della storia dell’ arte contemporanea; così dopo Giosetta Fioroni, Hans Hartung, Mario Schifano e Andy Warhol – solo per citarne alcuni – la scelta stavolta è ricaduta sul maestro dell’ arte sociale per eccellenza: Renato Guttuso. Tra l’ altro mi risulta che non abbia mai esposto in una galleria napoletana prima di oggi, nonostante la sua lunga e brillante carriera >>.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cos’è E42?  Il simbolo di una molecola, o un codice alfanumerico per iniziati, oppure una cifra ed una vocale usati per occultare misteriosi messaggi? Forse non saranno in molti a sapere che la risposta esatta è il nome iniziale del progetto del quartiere Eur a Roma.

Esso festeggia nel 2018 gli 80 anni dalla sua originaria costruzione che sono celebrati,  tra gli altri eventi, in una mostra intitolata “EUR 42/oggi: visioni  differenti”. L’ esposizione si tiene presso l'Istituto Portoghese di Sant'Antonio in Roma, sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciatore del Portogallo presso la Santa Sede Dott. Antonio Almeida Lima. La mostra è un off site della Galleria d’arte contemporanea Honos Art, di cui abbiamo incontrato la direttrice Cristina Garcia nel corso del vernissage. Dal colloquio è emerso che la personale è un’ originale e curata ricerca fotografica compiuta da Carlo D’Orta.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ha preso il via la rassegna teatrale “Invito a Teatro” al Cinema Teatro San Marco di Benevento per la direzione artistica di Gianbattista Assanti.

Il primo dei quattro appuntamenti, di gran rilievo, è iniziato il 4 novembre 2018 con “Il segreto di Hanna”, che ha visto protagonista l’attrice Catherine Spaak (nella foto). La pièce parla del dramma delle leggi razziali e degli orrori del nazismo.

Gianbattista Assanti ha scritto: <<E’ la storia di un ritrovamento, non del tutto casuale, di un quaderno, di un diario, in una camera di un appartamento berlinese. Il diario, appartenuto ad una vecchia signora tedesca, Ingrid, racconta di un periodo della sua vita (a tutti nascosto e quindi mai emerso), che attraversa nove anni di persecuzioni, di odi, di torture, di assassini.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Anna Buglia è nata a Monte Porzio Catone nel 1942, e vive a Roma dove esercita la professione di pittrice con olio su tela e su porcellana, ed è anche acquarellista.

La sua pittura è rivolta alle bellezze naturali di paesaggi dove sono curati i minimi particolari, e si è evoluta nel tempo verso la bellezza femminile. Tra i premi più importanti si ricordano: 2° premio alle Scuderie Aldobrandini di Frascati ( 2010 ), due menzioni speciali al Premio Capitolium di Roma, con “Donna e fiori” e “Donna con cappello” ( 2016-2017 ), diploma d’ autore al Campidoglio di Roma ( 2018 ), diploma di merito alla Biennale di Roma ( 2018 ). E’ presente in mostre personali e collettive in Italia e all’ estero, ottenendo buoni giudizi di critica e di pubblico. Esegue ritratti su commissioni. Ecco l’ intervista che ci ha rilasciato.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Luca Pugliese (Avellino, 1973 – nella foto) è pittore, musicista, cantautore e architetto.

Con una personale che ha il sapore di una grande antologica, dopo diciassette anni ha esposto i suoi lavori in uno dei complessi architettonici più importanti e suggestivi del capoluogo sannita. Lo scorso 25 agosto è stata aperta al pubblico, presso il Chiostro di Santa Sofia a Benevento, la mostra “Un mare di pittura”, personale dell’ artista irpino sul tema del mare, che è durata fino al 27 agosto nell’ambito della rassegna “Benevento Città Spettacolo” (25-30 agosto 2018), organizzata dal Direttore Artistico Renato Giordano.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il turismo rappresenta in misura crescente un elemento di unione fra i popoli perché i viaggiatori propendono sempre più verso una reciproca conoscenza.

Infatti, qualche tempo addietro era predominante il turismo di massa che si limitava all’utilizzo di quanto un dato territorio offriva per lo svago, il divertimento. Attualmente i visitatori ricercano invece il contatto con altre cucine, modi di vivere. Questa è la ragione per cui il Master in Linguaggi del turismo e comunicazione interculturale di Roma Tre focalizza la propria offerta formativa sui contenuti e sulla scambievole comprensione delle realtà globali. Il corso post – laurea annovera fra i propri docenti il prof. Fabio Carbone, un profondo conoscitore e tra i massimi esperti dei campi precedentemente delineati.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La musica crea un filo diretto fra lo spirito ed il corpo legando in maniera armoniosa le sensazioni con l’intelletto.

Per tale ragione essa è universalmente ritenuta come la forma di comunicazione in grado di promuovere l’unione e la collaborazione tra le differenti comunità pur rispettando le proprie specifiche identità. Detto diversamente, il linguaggio culturale della musica è una delle modalità più alte del dialogo fra i popoli attraverso l’espressione della sensibilità umana. Senza dimenticare che, storicamente, la musica ha avuto una fondamentale importanza trascendentale.