Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Fin dove si è disposti ad arrivare per preservare il preziosissimo posto fisso?  Checco Zalone va addirittura al Polo Nord.

Simpatica commedia italiana, semplice e che risponde alle aspettative. Quarta fortunata collaborazione con Gennaro Nunziante (Cado dalle nubi, 2009, Che bella giornata, 2011, Sole a catinelle, 2013) Quo vado? racconta le gioie e i dolori del “posto fisso”. Zalone è un uomo felice, vive con i genitori, la madre lo vizia. Lavora in un ufficio provinciale di caccia e pesca, a tre minuti di bicicletta da casa e il suo unico compito è timbrare licenze.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Dio è un cinquantenne, sposato con moglie e figlia e vive in un appartamento a Bruxelles.

Commedia irriverente e fantastica, che mostra una rivisitazione della Parola di Dio, attraverso la scrittura di un Nuovo Nuovo Testamento. Jaco Van Dormael (Toto le héros - Un eroe di fine millennio, 1991, Mr. Nobody, 2009) ci presenta un Dio severo (Benoît Poelvoorde) che si diverte a infierire sull’umanità usando il suo computer, da cui ad esempio, crea “le leggi della sfiga universale”. Si tratta di un’immagine piuttosto lontana rispetto a quella a cui siamo abituati, di un Dio misericordioso.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Nell’estate del 2016 ci penserà Alexander Skarsgård, meglio noto come il vampiro Eric Northman del fortunato telefilm True Blood, a riscaldare gli animi. Usa Today ha finalmente rilasciato le prime immagini ufficiali, che mostrano l’attore svedese più in forma che mai, nei panni di Tarzan. Per alleviare l’attesa, è online anche il trailer in italiano. La pellicola è diretta dal regista David Yates, che ha firmato i primi quattro film della saga di Harry Potter e nel frattempo sta lavorando al suo spin-off: Gli animali fantastici: dove trovarli.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Cosa scegliereste tra una vita piena di brivido e una che ricorda “la fila alla posta”?

Questo è il dilemma! Truffare è un’arte vera e propria, richiede creatività, impegno, improvvisazione. Ma allo stesso tempo regala grandi soddisfazioni e soprattutto forti emozioni. E se si impara a farlo bene, la scelta diventa difficile. Commedia scritta da Fabio Bonifacci (Benvenuti al nord, 2012, Amiche da morire, 2013, Benvenuto presidente, 2013) e diretta a quattro mani dallo stesso, al suo esordio in regia, insieme a Francesco Miccichè.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

In genere si dice che “gli ultimi saranno i primi”, ma il messaggio del film è proprio l’opposto. Dramma tragicomico che racconta la piccola realtà di un paese di provincia.

La pellicola è tratta dall’omonima pièce teatrale diretta da Massimiliano Bruno (Confusi e felici, 2014, Viva l’Italia, 2012, Nessuno mi può giudicare, 2011). Luciana (Paola Cortellesi) è una donna semplice, che vive ad Anguillara e lavora in fabbrica. È sposata con Stefano (Alessandro Gassmann) pieno di idee su come far soldi, ma meno bravo a metterle in pratica. Dopo anni di tentativi, Luciana riesce finalmente a rimanere incinta, ma l’azienda, saputa la notizia, non le rinnova il contratto. In parallelo, seguiamo la storia di Antonio Zanzotto (Fabrizio Bentivoglio) un poliziotto veneto trasferito con disonore.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Avete visto il film Inside Out? Io si, insieme alle mie figlie di sei e dieci anni.

Non conoscevo la trama, sapevo solo che loro volevano vederlo e, senza fare troppe domande, le ho portate al cinema. Ovviamente sapevo che era un cartone animato, dandone per scontato il contenuto. Invece mi sbagliavo, non era il solito cartone, era qualcosa di molto più profondo. Praticamente tutto quello che avevo sempre pensato accadesse in me, di cui non avevo consapevolezza, l’ho ritrovato in un cartone per bambini.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Finalmente l’attesa sta per finire e nel frattempo, Simon Kinberg, ci regala un po’ di anticipazioni sull’eroe più anticonvenzionale del grande schermo: Deadpool. Wade Wilson ha il volto di Ryan Reynolds, viene soprannominato il “mercenario chiacchierone” ed è diverso dagli altri cinecomic. Lo stesso film ha un tono molto radicale, dichiara Kinberg, e si differenzia dagli altri action movies. I fan sembrano molto entusiasti e addirittura si parla di un eventuale sequel, ma è presto per dirlo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

I figli, si sa, sono “pezzi di cuore”, soprattutto per un padre rimasto vedovo.

Ma se questi hanno tanti vizi e poca volontà, l’intervento diventa necessario. Questo è l’input narrativo di Belli di papà, commedia italiana piacevole, ma con una regia piuttosto piatta.

Il film è tratto dalla pellicola spagnola Nosotros los nobles diretto da Gary Alazraki e scritta da Adrián Zurita e Patricio Saiz del 2013. I due film sono molto simili ed entrambi rimandano al bunueliano Il grande teschio (El gran calavera) del 1949, in cui un ricco vedovo viene sfruttato dai parenti nullafacenti.