Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Novak Djokovic #1 non ce l'ha fatta a vincere per la terza volta consecutiva gli Internazionali BNL d'Italia, la 73esima edizione se la è aggiudicata Andy Murray #2 proprio nel giorno del suo 29esimo compleanno.

Roma - Lo scozzese si è mostrato più solido fisicamente e psicologicamente.

Con un doppio 6/3 è riuscito a battere il serbo, #1 del mondo, attraverso un gioco più continuo e grazie ad un servizio vincente che non lo ha abbandonato un solo istante per tutta la durata del match. Djokovic è apparso molto nervoso per le condizioni meteo. Una pioggerellina fastidiosa si è alternata per tutto il corso dell'incontro, ma probabilmente non è stato solo questo il fattore principale della sconfitta. Djokovic è apparso anche molto stanco.

Gli incontri prima di approdare alla finale lo hanno veramente provato. In tutti e tre i match è stato costretto a giocare il terzo set. Con Thomaz Bellucci ha dovuto addirittura ribaltare una situazione che sembrava ormai molto compromessa dopo un primo set perso a zero (6/0). Poi con Nadal una vera e propria battaglia durata quasi due ore e mezza e, per finire una maratona di oltre tre ore contro Nishikori che lo ha contrastato fino all'ultimo punto nel time break finale del terzo set. Tutto ciò però non scalfisce la grande prestazione di Andy Murray che, dopo il cambio del suo staff tecnico, sembra essere rivitalizzato.

Nel torneo femminile tutto come da pronostici. Vince per la quarta volta consecutiva Serena Williams. Una finale molto combattuta contro la connazionale, astro nascente, Madison Keys che ha impensierito la #1 del mondo soprattutto nel primo set costringendola al tie break. La poco più che 20enne statunitense, nel sesto gioco, ha avuto l'opportunità di allungare dopo aver inflitto un break alla plurititolata avversaria, ma l'esperienza di Serena, le ha consentito di recuperare da 15/40 e aggiudicarsi il game chiudendolo con un "contro break" che l'ha poi portata ad conquistare il primo set. Nel secondo set, non c'è stata storia anche se sono da evidenziare dei bellissimi colpi della Keys che non combaciano con la sua posizione nel ranking WTA (#24), Serena ha gestito la partita e ha raggiunto quota 4 nel torneo del Foto Italico.

Tutto come da pronostici nelle due finali di doppio. Quello femminile se lo è aggiudicato la coppia #1 al mondo Hingis/Mirza, mentre quello maschile è andato appannaggio dei fratelli Bryan che, arrivati all'età di 38 anni, ancora risultano i dominatori incontrastati di questa specialità.

Si chiudono quindi i battenti ed i riflettori sul torneo del Foro Italico. C'è molta nostalgia alla fine della giornata, sia per Viale dei Gladiatori, dove gli stand chiudono i battenti insieme a qualche amore nato magari proprio in questa settimana, che in sala stampa, dove il senso di comunità ed aggregazione svanisce in un momento quando si spengono le luci della 73esima edizione degli Internazionali BNL d'Italia. L'appuntamento però è già fissato per il prossimo anno quando si rigenererà di nuovo l'emozione per questo torneo ...e chissà se avrà l'etichetta di uno Slam, la voce comincia a farsi insistente e sarebbe il giusto riconoscimento per un torneo tra i più belli del mondo!