Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il rischio di default per il Barcellona non è una chimera, i problemi economici-finanziari non sono un mistero e quando si tratta di ridurre i costi i primi a rimetterci sono i dipendenti.

I blaugrana negli anni hanno visto i migliori calciatori al mondo, vincendo numerosi trofei, ma qualcosa sembra essersi rotto. La dirigenza catalana, per assicurarsi i top player mondiali ha dovuto investire e contrattualizzare cifre monstre che non hanno, però, portato vantaggi competitivi nè in termini sportivi (quanto meno quegli attesi) nè economicamente. Ci siamo chiesti, quindi, chi sono gli atleti che pesano di più in bilancio per i rosso-blu.

Sergio Roberto costa 9 milioni metti a stagione, non  una cifretta da poco mentre ben tre giocatori aleggiano sui 12 milioni: Piquè, Umtiti e Dembelè. Rakitic e Busquets pesano nelle casse degli iberici, rispettivamente, un milione e due milioni in più dei colleghi precedenti. Le cifre, però, iniziano a lievitare con i nomi altisonanti: De Jong ben 20 milioni e Luis Suarez 23 milioni. Chi però realmente grava per il Barcellona è Antoine Griezman ed il suo ingaggio di 45 milioni di euro. Discorso Messi a parte, perché il numero uno al mondo, guadagna ben 70 milioni netti all'anno. Diversi di loro hanno, però, demeritato durante questi anni e ci riferiamo a gente come Roberto, Umtiti, Dembelè e Griezman; il reale problema è che toccata questa soglia di ingaggi difficilmente vorranno abbassare le pretese economiche e, questo, non giova al Barça. È il momento che Joseph Maria Bartomeu si segga al tavolo con i vari Cardoner, Gordas ed Amor per decidere insieme la nuova strategia economica.

I dati che arrivano dall'ultima sessione di mercato sono spaventosi se pensiamo che il cash flow del calciomercato ha fatto registrare una perdita di circa 118 milioni. Nell'ultima sessione utile, infatto, sono stati spesi 120 milioni per Griezman, 75 milioni per De Jong, 26 milioni per Neto, 18 per Filippo, 12 per Emerson e 4 per Cucurella; le cessioni importanti, invece, sono state solamente cinque: Malcom (40 milioni allo Zenit), Cillesen (35 milioni al Valencia), Amdrè Gomes (25 milioni all'Everton), Paco Alcacer (21 milioni al BVB) e Denis Suarez al Celta Vigo per 13 milioni. Il demerito più grande, però, arriva dal campo e la probabilità che quest'anno la compagine di Barcellona termini con zero titoli è molto elevata dopo essersi fatta strappare la Liga dal Real Madrid con una "remuntada" paurosa ed essere stata eliminata dall'Atletico Bilbao nei quarti di Coppa del Re.