Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Conclusa la pausa per lasciare spazio alla nazionali, il campionato è pronto a riprendere. Ad attendere gli uomini di Spalletti c’è la Sampdoria, che affronteranno in casa domenica alle 15.

Dopo un inizio di campionato tribolante i blucerchiati sono l’occasione giusta per ripartire, arginare da subito i danni e dire la propria in campionato. I giallorossi dopo allenamenti molto duri in settimana, imposti da Spalletti ancora molto deluso delle pessime prestazioni della sua squadra, alla vigilia della sfida si sono dedicati prevalentemente alla rifinitura e si sono concentrati sul piano tecnico-tattico. L’obbiettivo del Mister e dei collaboratori è quello di avere una squadra che giochi con tiri più corti e che sappia sfruttare al meglio tutti gli spazi.

Contro i liguri vedremo probabilmente un 4-3-3 con Szczesny tra i pali, una difesa a quattro composta da Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Bruno Peres, un centrocampo a tre composto da Strootman, De Rossi e Nainggolan, e in attacco il tridente Salah, Dzeko, Perotti. Si unirà al gruppo anche Francesco Totti, che sembra aver recuperato del tutto dall’infortunio alla caviglia e partirà dalla panchina. Ancora dubbi invece sulla presenza di Paredes, che probabilmente lascerà il posto a De Rossi e partirà anche lui come riserva.

Nella capitale ha fatto il suo arrivo in questa settimana il presidente Pallotta, sbarcato a Roma per la questione stadio, che assisterà all’incontro in casa. Con l’occasione si è espresso su diversi temi: dalle condizioni della squadra, che ha definito ottimali, alla sconfitta contro il Porto, a seguito della quale ha reputato la reazione del tifo esagerata, alla questione stadio, sulla quale si è mostrato molto infastidito. Dopo aver appreso che la Regione Lazio ha iniziato la conferenza di servizi che terminerà solo a marzo, il Presidente ha deciso di richiedere due incontri con i due vertici: uno con la neo-sindaco Raggi, e l’altro con il Presidente di regione Zingaretti.

A provare a ridare morale all’ambiente ha pensato invece Francesco Totti. Il Capitano, intervistato da Guerin Sportivo, ha messo in evidenza come la Roma possa dare battaglia alla Juventus nella corsa scudetto e ha invitato tutti tifosi a mantenere costante il loro sostegno. Totti si è poi espresso anche sul suo futuro, invitando la società a puntare ancora su di lui, che fatica a domare la sua passione per il calcio e non riesce ancora a pensare ad un eventuale futuro post-calcio giocato. Il giocatore però, nonostante la stagione non sia iniziata al massimo per lui, si è detto ugualmente felice per il sogno realizzato di indossare un’unica maglia e rimanere fedele ai colori giallorossi.