Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’espressione “Industria 4.0” indica una serie di cambiamenti relativi alla produzione di beni, all’offerta di servizi ed alle dinamiche del mondo del lavoro.

Queste mutazioni sono date, tra gli altri fattori, da una crescente robotizzazione, dall’ Internet of Thing, da un aumento della digitalizzazione che riguarda l’intero ciclo di vita di un prodotto, dalla progettazione al consumo. In questo contesto le piattaforme di collaborazione possono assumere un ruolo importante nell’innovazione tecnologica e nella sperimentazione di nuovi modelli di business in grado di aumentare la produttività, la competitività e l’efficienza delle imprese.

Un esempio è dato da “Android Factory 4.0”, il programma lanciato da LVenture Group e Google, ed i cui risultati sono stati presentati dal direttore del programma di incubazione Augusto Coppola con un intervento del Public Policy Manager di Google Italia Diego Ciulli. La sede dell’evento sono stati i locali della LUISS ENLABS nella Stazione Termini. Uno dei primi dati emersi è che in tutto il mondo la quantità di progetti delle startup finanziati dagli investitori oscilla tra lo 0,5 e l’1,5%. Queste percentuali così basse sono causate da diversi motivi, i più frequenti si riferiscono al fatto che quando i team si presentano ai finanziatori possono non sapere esattamente cosa un investitore cerchi in un progetto innovativo o come egli si aspetta che debba essere sviluppato, oppure non siano in grado di presentare adeguatamente un’idea imprenditoriale.

Per questo è stato organizzato il programma “Android factory 4.0”. Esso è partito con un roadshow che si è tenuto in cinque città italiane ed in cui sono stati coinvolti industriali, università ed altre realtà dell’ecosistema delle startup. Da questo tour sono state presentate oltre 200 candidature. Tra di esse sono state selezionate 10 startup a cui sono stati forniti un piccolo investimento, un’adeguata formazione gratuita in un percorso di incubazione presso la LUISS ENLABS. Esso ha permesso a 10 startup, che erano in una fase talmente immatura che nessun finanziatore le avrebbe prese in considerazione, di presentarsi davanti ad una sala gremita con più di 300 rappresentanti di grandi imprese, investitori, istituzioni e stampa specializzata. Il fine del programma di incubazione è stato quello di elaborare soluzioni imprenditoriali Made in Italy tramite l’utilizzo di Android.

Il programma è stato un successo dato che sono state selezionate 7 startup che parteciperanno al prossimo Selection Day della LUISS ENLABS. Le startup premiate sono state: Beeing, Bitrack, BXTAR, In Time Link, Neeot, Powahome e Revotree, le altre partecipanti sono: ElectricianCS, Paco, Serially. Beeing opera nell’agritech, consente con un’app di  tutelare le api rilevandone i movimenti, la salute ed addirittura di allevarle in città. BiTrack consente, con un ridotto consumo energetico, di razionalizzare l’utilizzo di risorse industriali, riducendo al minimo l’usura dei materiali. BXTAR  fornisce una tecnologia smart che modula la visibilità  dei ciclisti nei percorsi urbani accrescendo la loro sicurezza.

In Time Link è un’applicazione che consente di trovare il distributore automatico che serve, pagare senza contanti, permette al gestore di rimanere in contatto con il cliente. Neeot  consente di ottimizzare degli usi come quello dei pesticidi; agevola il monitoraggio delle specie protette degli animali e la gestione degli incendi. Powahome rende più efficienti interruttori, prese, avvolgibili e sistemi di oscuramento ed il loro accertamento da remoto. Revotree consente un’organizzazione efficiente nell’uso e consumo dell’acqua in agricoltura con un risparmio idrico del 50%. Le altre startup presentate sono state: ElectriacnCS che assiste gli operatori negli interventi sugli impianti elettrici/domotici con l’Intelligenza Artificiale. Paco è una cassetta postale che consente di ricevere e inviare la posta anche quando non si è in casa. Serially consente agli appassionati delle serie tv di essere informati sulle novità e ricevere segnalazioni personalizzate.

Al termine della presentazione vi è stato un momento di piacevole networking tra le startup ed il pubblico presente con la degustazione delle eccellenze alimentari offerte dalla startup Direttoo.