Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il titolo della manifestazione è “FIABADAY2015”.

A prima vista potrebbe sembrare un evento per fornire consigli per la buonanotte dei bambini. In realtà, il sogno degli organizzatori è ambizioso:  coniugare solidarietà, impegno e divertimento. Se a questo si aggiunge il fatto di voler sfatare il luogo comune di una visione della disabilità fatta di musi lunghi, tristezza, disinteresse delle istituzioni, si comprende  la novità dell’evento.

Essa è stata evidente nella conferenza stampa di  presentazione delle iniziative promosse in occasione della 13° edizione della giornata nazionale dedicata all’uguaglianza sociale ed all’abbattimento delle barriere culturali ed architettoniche. Tra i relatori vi sono stati il Gr. Uff.  Giuseppe Trieste, presidente della Onlus FIABA che ha promosso la manifestazione in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, importanti rappresentanti di quest’ultima con omologhi delle forze armate, del Miur e delle altre organizzazioni che hanno sostenuto l’evento. Il FIABADAY si svolgerà il 4 ottobre a Roma dalle ore 10 fino alle 19.

Si segnala la possibilità di poter entrare, con visite guidate, a Palazzo Chigi alle persone con disabilità ed ai loro accompagnatori. Sul palco allestito in Piazza Colonna, nel corso della giornata, si svolgeranno spettacoli e dibattiti. Tra i primi vi saranno il Teatro con i piedi di “Monsieur David”, il Gabibbo, i burattini, clownerie, vari intrattenimenti musicali tra cui quello di chiusura da parte di Luca Virago. I temi di approfondimento che verranno affrontati saranno legati alla scuola, alla cultura, al turismo, alla mobilità, allo sport. Il filo conduttore che li unirà sarà: “Educhiamo alla diversità … formiamo il nostro futuro”. Questo slogan è stato scelto per evidenziare la tensione verso i giovani, per stimolare in loro i valori della tolleranza, dell’integrazione e dell’accoglienza come elementi da rafforzare nella società. Altre iniziative legate al FIABADAY saranno realizzate nei prossimi mesi con la collaborazione dei sottoscrittori del Protocollo d’intesa e dal Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, mediante cui sarà possibile visitare numerosi porti italiani.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.fiaba.org. Al termine della presentazione abbiamo chiesto al Sottosegretario del Ministero della Giustizia, dott. Cosimo Maria Ferri: Ha accennato ad una sua proposta, può spiegarla meglio ai lettori? “Ho lanciato in questa sede la proposta di un testo unico per riunire la normativa in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. Esso dovrebbe tener conto dei cambiamenti in corso tra cui quelli nelle conoscenze tecnologiche, urbanistiche. Nello stesso tempo potrebbe accrescere la sensibilità  della politica in questo tema". Vi sono stati solo tagli al sociale? "No, è uno degli argomenti più delicati per il Governo che sta lavorando sulla socialità, ad esempio con la legge sul Terzo settore con contributi ed una politica fiscale anche agevolata”.

Nel corso della conferenza stampa è stata sottolineata una importante novità legislativa da parte del Contrammiraglio Pietro Verna. Sono stabilite sanzioni nel caso in cui non si tenga conto della necessità del superamento delle barriere architettoniche per i diversamente abili che viaggiano per nave, evitando per questi ultimi il ricorso al contenzioso con le compagnie di navigazione per la tutela dei loro diritti.