Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

“Vecchia a chi?” E’ con questo grido di guerra a tutti gli stereotipi che si potrebbe sintetizzare l’iniziativa denominata “Un pomeriggio per donne fa-vo-lo-sex, alla scoperta del piacere di piacere e di piacersi”.

L’evento è stato organizzato dal portale “VediamociChiara”, dedicato alla salute e al benessere delle donne, che ha superato i 6 milioni di visitatori e ha raggiunto il numero record di oltre 250 mila utenti registrate e profilate. Sul palco del Centro Congressi Spagna di Roma si sono succedute professioniste grintose ed energetiche, che hanno pungolato con ironia le presenti su un argomento particolare: la vita sentimentale e di coppia over 50.

Il tema è stato affrontato con grande competenza e lontano da discorsi demagogici, mettendo in evidenza le possibili soluzioni ai problemi; il giusto atteggiamento fatto di determinazione e riscoperta della propria femminilità in maniera adulta, consapevole; di maggiore rispetto e confidenza con parti del proprio corpo che sovente vengono “dimenticate” e che richiedono invece di essere riscoperte ed integrate con tutto il proprio essere. Difficile descrivere la bellezza delle relatrici fatta di armonia tra mente e corpo, di positività anche nella descrizione delle inevitabili difficoltà che gli anni dopo i 50 comportano. Uno di questi è la menopausa, termine che provoca un brivido di inquietudine e rappresenta indubbiamente un passaggio delicato nella vita di ogni donna.

In questa fase ognuna può sentirsi fragile in quanto è costretta a confrontarsi con la cessazione della fertilità e quindi con una serie di cambiamenti che non sempre sono facili da accettare. Conoscere aiuta ad essere preparate e consapevoli della nuova trasformazione del proprio corpo per affrontare le mutazioni con un approccio efficace e sicuro. E’ quindi estremamente importante cercare di informare correttamente su come poter affrontare queste mutazioni nella propria esistenza da un punto di vista fisico ma anche psicologico. Sotto il primo aspetto è da precisare che vi è una fase di transizione prima e dopo la menopausa che sarebbe più corretto chiamare climaterio. Oltre al climaterio, le fasi e i periodi riferiti alla menopausa sono molteplici e corrispondono a diverse fasce d’età. Il processo biologico inizia con l'interruzione dell'attività ovarica e, di conseguenza, della fertilità. Questo progressivo esaurirsi della produzione di ormoni femminili determina, a sua volta,  una modifica dell’ equilibrio dell'età fertile che può provocare disturbi, malesseri e ridurre quella sorta di "protezione biologica", rispetto ai maschi, di molte malattie, come quelle cardiovascolari. Gli estrogeni e il progesterone, infatti, producono effetti sull’intero l'organismo e su numerosi processi vitali. Per le ragioni esposte è fondamentale rivolgersi al ginecologo, il quale sarà in grado di fornire un adeguato supporto dal punto di vista medico soprattutto in due direzioni.

La prima è un eventuale trattamento farmacologico personalizzato in base alle esigenze di ciascuna donna. In secondo luogo, il ginecologo saprà suggerire consigli per un corretto stile di vita. In realtà, mantenendo una vita salutare, attiva, con un’alimentazione bilanciata, nutriente e “aggiungendo”, se necessario, gli esercizi per rafforzare il pavimento pelvico, si potranno contrastare efficacemente i disturbi della menopausa. Sotto il secondo aspetto, quello psicologico, le difficoltà personali nascono dalla considerazione che non è mai agevole rapportarsi con la fine dell’età fertile soprattutto per motivi sociali. Vi è, culturalmente, un legame profondo tra donna e procreazione, per cui vi è una pericolosa idea di fondo, ovvero che l’essere donna debba coincidere con la capacità di poter generare la vita.

Ma si può anche scoprire una differente modalità della femminilità che non cessa con l’ultima mestruazione, ma rappresenta un’opportunità per focalizzarsi e dedicarsi ad altri e differenti aspetti della propria vita, ad iniziare dai rapporti con il proprio corpo ed il partner. I qualificati relatori sono stati l’ideatrice e madrina dell’evento, la Dott.ssa Maria Luisa Barbarulo, la quale è anche fondatrice e coordinatrice del portale; il Prof. Emmanuele A. Jannini Ordinario di Endocrinologia e Sessuologia Medica; la Dott.ssa Roberta Rossi Psicoterapeuta e Sessuologa - Presidente FISS (Federazione Italiana Sessuologia Scientifica); la Dott.ssa Simonetta Draghi Dirigente 1 Livello UOC Ostetricia e Ginecologia Ospedale Fatebenefratelli; la Dott.ssa Rossana Tripodi ginecologa;  la Dott.ssa Alessandra Bitelli, coach di riferimento di “VediamociChiara”; la Dott.ssa Loredana LaTorre, esperta di educazione e rieducazione del pavimento pelvico e la Dott.ssa Sonia Perrone, esperta di portamento e andatura. Un altro aspetto da sottolineare è che “VediamociChiara” devolve parte del fatturato alla ricerca scientifica ed ha anche una forte attività sociale, come il sostegno a quella imprenditoriale a Scampia. Si ricorda, inoltre, che durante la manifestazione è stato dedicato uno spazio a Komen Italia, che quest'anno festeggia i suoi primi 20 anni, ed  all’iscrizione alla Race for the Cure che si terrà a Roma, dal 16 al 19 maggio 2019, al Circo Massimo. Al termine della serata, piacevoli coccole per la mente e lo spirito brindando con fragole e  prosecco.