Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Quarti di finale di altissimo livello nella 76esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia.

Dopo l’impegnativa giornata di ieri, nella quale i giocatori sono stati costretti a sostenere due match a distanza di poche ore, oggi tennis spettacolo al Foro fino a tarda notte. Un vero peccato il ritiro di Roger Federer che ha risentito particolarmente la fatica sostenuta ieri. Probabilmente un risentimento muscolare, lo ha fatto precauzionalmente optare per il ritiro. La partita contro Stefanos Tsitsipas sarebbe stata sicuramente molto esaltante. Il vecchio (si fa per dire) campione contro la nuova stella del tennis mondiale. A suo vantaggio, il giovane tennista greco, ha ottenuto l’occasione di presentarsi come il primo semifinalista del torneo.

Molto bella ed avvincente l’incontro tra Novak Djokovic e Juan Martin Del Potro. I due si sono dati battaglia per più di tre ore. Alla fine il serbo ha avuto la meglio chiudendo il match con il seguente punteggio 46 76 (8-6) 64. Il serbo è stato l’ultimo a raggiungere la qualificazione, l’incontro contro Del Potro è terminato all’una di notte. Djokovic è stato molto vicino all'eliminazione. Dopo aver perso il primo set (break di Del Potro nel settimo gioco), nella seconda partita il #1 del mondo è arrivato fino ad imporsi per 5-2 con un set point a disposizione salvato da Del Potro. L'argentino è poi rientrato in partita portandosi sul 6 a 6. Nel conseguente tie break, sul 6-4, ha avuto due occasioni per chiudere definitivamente il match, il serbo le ha annullate entrambe ed ha chiuso il parziale 8-6 conquistando il secondo set. Nel terzo e decisivo set Djokovic ha annullato due palle break e dal possibile 1-3 è passato al 3-2 con un break in suo favore. E' stato quello il momento decisivo perché poi Nole non ha più concesso nulla chiudendo la partita con un ace.

Poca storia negli altri due quarti di finale. Nadal, si è sbarazzato del connazionale Fernando Verdasco, un tennista particolarmente ostico per tutti. Il maiorchino ha vinto facilmente in due set 64 60. Un posto nelle semifinali lo ha conquistato quella che può ritenersi la sorpresa del torneo, l’argentino Diego Sebastián Schwartzman che ha liquidato il #6 del mondo Key Nishikori con il punteggio finale di 64 62.