Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le qualificazioni entrano nel vivo. Piero Melaranci: "Esperienza formativa", Roberto Commentucci:"Lemon Bowl come trampolino di lancio" 

Una folta cornice di pubblico ed un tipico sole invernale hanno fatto da sfondo alla terza giornata di qualificazioni del Lemon Bowl 2019. Ben 123 i match disputati oggi sui campi del New Penta 2000, Eschilo 2 e Polisportiva Palocco.

Roberto Commentucci: “Il Lemon Bowl è un punto di riferimento”. Presente ancora una volta sui campi di via di Malafede l’ex Presidente del Comitato Regionale FIT Lazio Roberto Commentucci, che ha speso parole al miele per la manifestazione. “Sono molto affezionato a questo torneo – ha dichiarato il Dirigente Federale-, un vero punto di riferimento per l’attività giovanile della nostra regione. I numeri parlano chiaro ed anche quest’anno c’è davvero molta qualità, anche grazie ai numerosi ospiti stranieri. Per i ragazzi è e continua ad essere una grande occasione per stare insieme e fare sport durante le vacanze di Natale”. Un pensiero anche alle edizioni passate. “Su questi campi sono passati molti ragazzi che oggi sono una realtà felice del nostro tennis, come Gian Marco Moroni o recentemente Lorenzo Musetti. Il Lemon Bowl è un trampolino di lancio importante e sta a loro saperlo sfruttare nel migliore dei modi”.

Piero Melaranci: “Per molti giovanissimi è il primo torneo importante”. Una vita sui campi da tennis, Piero Melaranci torna al Lemon Bowl con l’entusiasmo di sempre. “Anche quest’anno sono qui con tanti ragazzi, soprattutto i più piccoli – racconta il Maestro Nazionale del Capanno Tennis Academy di Latina-, per loro è una esperienza molto formativa. Sono pronti a mettersi in gioco e capire cosa significhi sentire la pressione”. Infine alcuni considerazioni sull’allievo Giulio Zeppieri (campione under 14 nel 2015), che molto bene ha fatto nella passata stagione. “Giulio ha fatto un ottimo 2018 prima dell’infortunio alla spalla che lo ha tenuto fermo tre mesi. Tornato a giocare ha subito riproposto il suo tennis, disputando degli ottimi Us Open Juniores. Sa gestire la pressione e lo ha dimostrato anche a livello pro, con le semifinale nel $15.000 di Gaeta ed i quarti di finale a Santa Margherita di Pula. Siamo pronti alla trasferta australiana e ad affrontare il prossimo anno con grande entusiasmo”.

Domani, 30 dicembre, sono in programma 131 incontri con inizio a partire dalle ore 9.00.

Tutte le informazioni, le foto e i commenti delle passate edizioni del torneo sono disponibili sul sito web ufficiale: www.lemonbowl.it