Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

In una giornata uggiosa si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 75esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia di Tennis, con la speranza che le condizioni avverse del tempo si limitino a questa occasione, spesso nelle edizioni precedenti la pioggia è stata la protagonista negativa del torneo.

Non cambiano i relatori rispetto allo scorso anno. Erano presenti: il presidente del CONI Giovanni Malagò, il presidente della FIT Angelo Binaghi, l’ambasciatore del tennis azzurro nel mondo Nicola Pietrangeli, il presidente BNL Luigi Abete e la Sindaca di Roma Virginia Raggi. Ha aperto i lavori il presidente FIT che, come da consuetudine, negli anni pari non espone attraverso slide o contributi filmati le rappresentazioni relative alla crescita inarrestabile del torneo.

Il presidente, si è limitato ad illustrare le novità. Su tutti la possibilità di giocare le pre-qualificazioni a Piazza del Popolo e l’assegnazione delle wild card per gli italiani, sia per il torneo WTA che per l’ATP (Errani, Vinci, Seppi, Lorenzi e Berrettini). Ha preso poi la parola la Sindaca Raggi che ha sottolineato la grande sinergia che si è creata tra l’organizzazione del torneo ed il Comune. Ha espresso soddisfazione per il coinvolgimento delle periferie. Nella scorsa edizione fu allestito un campo dove gli abitanti del VI Municipio hanno potuto vedere da vicino alcuni dei tennisti più famosi del ranking mondiale, quest’anno la stessa esperienza sarà ripetuta nel III Municipio. Ha poi informato i presenti che il Comune si sta impegnando, insieme al CONI, a risolvere i problemi legati alla copertura del Centrale affinché venga preservato, in caso di pioggia, il buon andamento del torneo e, soprattutto, affinché il Centrale possa essere utilizzato anche nel corso dell’inverno per manifestazioni ed eventi sportivi.

E’ stata poi la volta di Nicola Pietrangeli che si è definito l’esperto dei “cenni storici” del torneo. Ha raccontato, suscitando molto interesse, il suo primo ingresso nello stadio, che oggi porta il suo nome, quando era ancora un giovane giudice di linea. Simpaticamente ha concluso il suo intervento facendo riferimento al possibile posizionamento di una sua statua…”dopo”, provocando sorrisi ed applausi pieni di affetto nei suoi confronti. Ha preso poi la parola Luigi Abete evidenziando che, con questa edizione, saranno dodici gli anni consecutivi che la BNL rappresenterà il main sponsor del torneo.

Ha chiuso i lavori il presidente Malagò che ha dichiarato di ritenersi molto soddisfatto dei risultati che ha conseguito il torneo negli anni precedenti, affermando: “Viviamo di prestigio, immagine, numeri e credibilità soprattutto all’estero, oltre che di risultati sportivi, e parte di questo grande credito che abbiamo lo dobbiamo a questa formidabile organizzazione”.

La conferenza si è poi conclusa con le domande dei giornalisti che hanno chiesto maggiori dettagli a seguito delle dichiarazioni dei protagonisti. Non ci rimane che attendere il 7 maggio per assistere a quello che viene definito l’appuntamento sportivo primaverile più importante della Capitale.