Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Antonio Rüdiger, difensore AS Roma, è intervenuto in diretta nella radio ufficiale del club per commentare il suo momento professionale e quello vissuto dalla squadra. Queste le sue parole:

Come ti senti?

Sono molto felice, ho avuto un inizio non facile perché era la prima volta che lasciavo la Germania per giocare in un altro paese. Ma adesso mi sento davvero bene e mi sento a casa.

Stai diventando un beniamino dell'Olimpico.

Vorrei ringraziare i tifosi perché i mesi passati non abbiamo giocato bene. Il calore dei tifosi in Roma-Frosinone è stato un bel segnale, mi è piaciuto l'abbraccio del pubblico.

Qual è il tuo ruolo preciso?

Sono un difensore centrale ma posso giocare un po' in tutti i ruoli, l'importante è aiutare la squadra. Pur essendo destro preferisco giocare a sinistra perché credo di poter giocare di più la palla, in Bundesliga ho giocato spesso lì.

(Interviene Wojciech Szczesny in diretta)

Szczesny: Che difensore. Il miglior difensore degli ultimi cinquant'anni. E' come Cafu.

Risponde Rüdiger: E' un bugiardo!

Come hai visto le vittorie contro Sassuolo e Frosinone?

Credo che siamo sulla strada giusta da quando è arrivato Spalletti, lui sta facendo un ottimo lavoro e siamo concentrati. Adesso dobbiamo vincere anche la prossima partita, quella più importante. Sono sicuro che con il morale ritrovato e con questa mentalità possiamo farcela. 

Berlino, Sierra Leone e Roma. Appartieni a diverse culture, come vivi questa cosa?

Sono nato a Berlino, i miei genitori sono della Sierra Leone e per questo sono nero, non tipicamente tedesco, diciamo (ride). Ma il mio nome è italiano e il mio cognome tedesco! Quello che ho preso della Sierra Leone e dai miei genitori? Nella vita, se vuoi qualcosa, devi lottare per ottenerla. Sono un guerriero e lotterò sempre. Sono stato a quindici anni in Sierra Leone ma vorrei tornarci il prima possibile per vedere come vanno le cose nel paese. E' un paese che ha bisogno di aiuto e io nel mio piccolo cercherò di fare del mio meglio anche se i problemi sono di una tale portata per cui serve l'intervento di tutti. Neanche Obama da solo può riuscire a risolvere la piaga del mondo, figuriamoci noi. 

Il tuo modello di riferimento?

E' Jerome Boateng. Al momento è uno dei migliori difensori, ho giocato con lui in Nazionale. E' anche un bravo ragazzo con una grande personalità. E' decisamente il mio modello.

Cosa fai nel tempo libero?

Devo essere onesto, mi piace visitare lo zoo; mi piacciono i leoni e le tigri, tutti gli animali in generale. Ci sono stato già tre volte. E poi naturalmente mi piace molto andare a mangiare fuori con gli amici.