Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Rio de Janeiro - I tedeschi sono i nuovi campioni del mondo! Al 113' minuto, nel corso del secondo tempo supplementare, Götze mette la parola fine sui mondiali di calcio di Brasile 2014. Un calciatore classe '92 schianta con un bellissimo goal l'Argentina.

La Germania ha meritato ampiamente la conquista della coppa del mondo, nel corso del torneo è stata senza alcun dubbio la squadra che ha mostrato il gioco più bello. Gli argentini si sono opposti fin che hanno potuto, ma il loro calciatore più rappresentativo, Lionel Messi, non è stato certamente all'altezza della situazione. Nel pre partita molti dei tifosi argentini si aspettavano da lui una prestazione  che avrebbe fatto la differenza, ma così non è stato, anzi, la sua partita si puó tranquillamente definire scadente. La Germania raccoglie i frutti di una programmazione che parte da lontano che prevede l'utilizzo di calciatori giovani che hanno giá acquisito una notevole esperienza internazionale nelle loro squadre di club. Un esempio che anche il nostro calcio dovrebbe adottare se vuole essere di nuovo protagonista nella platea internazionale. Ma ora ci tocca vedere Lahm, capitano della Germania, alzare la coppa del mondo e, cosa che ci brucia un pò, vedere nelle prossime competizioni calcistiche la quarta stelletta sulle maglie tedesche! Ora i mondiali vinti per loro sono quattro, come i nostri!

Germania - Argentina 1-0 dts
Marcatori: 113' Götze
Germania (4-3-3): Neuer; Lahm, Boateng, Hummels, Hoewedes; Kramer (31' Schuerrle), Schweinsteiger, Kroos; Mueller, Klose (88' Götze), Özil (115' Mertesacker). A disp.: Zieler, Weidenfeller, Grosskreutz, Ginter, Durm, Draxler, Khedira, Podolski. All.: Löw.
Argentina (4-4-2): Romero; Zabaleta, Demichelis, Garay, Rojo; Biglia, Mascherano, Perez (86' Gago), Lavezzi (46' Aguero); Messi, Higuain (78' Palacio). A disp.: Andujar, Orion, Campagnaro, F. Fernandez, Basanta, Di Maria, Maxi Rodriguez, A. Fernandez, Alvarez. All.: Sabella.
Arbitro: Rizzoli (Italia)
Ammoniti: Schweinsteiger, Hoewedes (G); Mascherano, Aguero (A)
Angoli: 5-3. Rec.: pt 4', st 5'