Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Se nasci a Roma e sei tifoso della Lazio non puoi non essere legato a doppia mandata con il mito di Alessandro Nesta, storico capitano ed uno dei difensori centrali più forti di sempre.

Numero 13 ed atteggiamenti da nobile, anticipava gli avversari con eleganza e decisione, lui che ha abbandonato i biancocelesti per motivi di bilancio andando a fare le fortune del Milan. Chi sembra voler fare lo stesso percorso, ma all'inverso, è Alessio Romagnoli. Il 26enne comincia la sua carriera nella Capitale, sponda Roma dimostrando professionalità e leadership, venendo inserito in prima squadra nella stagione 2012/2013.

Dopo due stagioni i rapporti si inaspriscono e gira sul web una sua foto sorridente con la camiseta della Lazio, l'epilogo è scritto: Romagnoli andrà in prestito alla Sampdoria. L'anno dopo rientra alla base ma nulla fa pensare ad una sua permanenza e di fatti per 25 milioni si accasa con il Milan. Capelli lunghi, numero 13 e fascia da capitano; i paragoni con Nesta si fanno sempre più concreti.

L'ultimo prolungamento contrattuale con il Diavolo risale al 2018, con Mino Raiola che chiede un ingaggio troppo elevato per le casse di Milanello ed ecco che nell'estate del 2022 rischia di trovarsi senza squadra. Romagnoli non parte titolare dal Primo Maggio scorso, nel match contro il Benevento. Nelle successive 11 match ha giocato solamente 2 minuti entrando al posto di Calabria. Proprio da qui nasce l'idea di Tare e Lotito, suggellare un amore scritto da tempo per rendere tutti felici. Il Milan non dovrà dare il 30% della cessione (in caso di vendita superiore ai 25 milioni) alla Roma, il costo verrà interamente ammortizzato, i biancocelesti avranno un centrale duttile ed il ragazzo coronerebbe il suo sogno sportivo. Insomma tutto fa pensare alla buona riuscita del lieto evento, fonti interne ci assicurano come la dirigenza della Lazio stia parlando con l'entourage del centrale per chiudere l'affare a Gennaio in vista di Giugno. Romagnoli infatti, può accordarsi liberamente con qualsiasi squadra durante il mercato di riparazione.

L'unico scoglio sono i 3.5 milioni richiesti da Raiola ma, un adeguamento al ribasso o la dilazione in più anni non sono escluse. Romagnoli-Lazio si può fare, il dialogo rimane aperto. Nelle trame tattiche di Maurizio Sarri potrebbe affiancare Acerbi al posto di Luis Felipe, poco affidabile dal punto di vista fisico. La coppia di centrali azzurri potrebbe regalare al tecnico toscano un pacchetto arretrato di tutto rispetto che renderebbe solida la manovra di ripiego. Discorsi, però, rimandati alla prossima stagione.