Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La Super Lig turca, in piena sessione di mercato, sta cercando di accrescere il proprio valore economico soprattutto grazie alle grandi che hanno operato bene.

Istanbul rimane la sede principale del calcio turco e questo fa accrescere di molto il valore dell'intero torneo e dell'appeal nei confronti dei propri competitors. Il diciassettesimo posto nel ranking UEFA ha fatto sì che la federazione si sia rimboccata le maniche per risalire la china e portare più squadre nell'Europa che conta. La Turchia è più vicina alla retrocessione ai danni della Repubblica Ceca che al sorpasso nei confronti della First Division di Cipro.

La prima compagine turca è il Besiktas al 43esimo posto, con gli stessi punti dello Young Boys e del CSKA Mosca. Il Ranking Fifa è ancora più buio, con la Nazionale che ha perso dieci posizioni nella classifica FIFA, classificandosi 39esimo a pari merito con il Venezuela. Progetti di rinascita, quindi, che partono dalle squadre autoctone. Grazie al portale economico Transfertmarkt abbiamo stilato la top 11 della Super Lig con i giocatori che valgono economicamente di più. La squadra più rappresentata è il Besiktas con 4 giocatori: Rosier (7.5 mln), Pjanic (20 mln), Ghezzal (12 mln) e Batshuay (10 mln). Il Galatasaray ne conta due: Marcao (12 mln) e Van Aanholt (7mln); stesso discorso per il Trabzonspor (Cakir con 15 mln ed Omur con 9.5 mln). Il Fenerbache, anche, ne porta tre (Kavechi con 11 mln, Szalai con 7 mln e Rossi con 18 mln). Un campionato modesto che sta cercando di rimettersi in sesto grazie a diversi investimenti, per tornare a mettere i bastoni tra le ruote alle big five.

 

Cakir

Rosier, Marcao, Szalai, Van Aanholt

Omur, Pjanic, Kahveci

Ghezzal, Batshuay, Rossi

 

(fonte: transfertmarkt)