Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Tra i tecnici più vincenti della storia del calcio non possiamo non menzionare Josè Mourinho, l’allenatore che è riuscito a conquistare trofei in: Inghilterra, Portogallo, Spagna ed Italia.

Autocelebrazione, ironia e quel pizzico di arroganza che lo descrive come uno degli allenatori più influenti degli ultimi anni. Grazie ai dati ufficiali delle compagini in cui ha allenato ed al portale “Transfertmarkt” abbiamo avuto modo di schierare l’undici dei suoi fedelissimi. Chi ha giocato più partite con lui a dirigere gli incontri?

In campo abbiamo schierato un 4-2-3-1 che, ad oggi, avrebbe pochi rivali se potesse dimostrare il proprio valore sul campo.

Tra i pali non poteva che esserci Cech, ai tempi del Chelsea ha difeso i pali per lo Special One per ben 195 volte. Al centro della difesa Carvalho e Terry regalano sicurezza e tecnica sul terreno di gioco, con il primo che ha seguito il portoghese in tre squadre diverse (Porto, Chelsea e Real Madrid); sulle corsie esterne troviamo Sergio Ramos (137 partite con le merengues) e Ferreira (207 match tra O’Porto e Londra). In mediana, da un lato Alonso (centrocampista in forza al Real Madrid per ben 151 volte ha giocato per il suo allenatore) e dall’altro Matic (conosciuto al Chelsea e voluto anche a Manchester sponda Reds). Sulla trequarti Lampard (215 partite con il Chelsea), Ozil (157 match con i blancos) e Cristiano Ronaldo (il giocatore più forte che abbia mai allenato, a sua detta). In avanti, il fedelissimo, non può che essere Didier Drogba con 186 partite sul groppone con la maglia dei blues. Una squadra eccellente che potrebbe impensierire le compagini più forti degli ultimi anni.

4-2-3-1
Cech (195, Chelsea);
Ferreira (207, Porto-Chelsea), Terry (266, Chelsea), Carvalho (281, Porto-Chelsea-Real Madrid), Ramos (137, Real Madrid)
Matic (159, Chelsea-Manchester United), Alonso (151, Real Madrid);
Ronaldo (164, Real Madrid), Lampard (215, Chelsea), Ozil (157, Real Madrid);
Drogba (186, Chelsea)

Fonte: Transfertmarkt