Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Finite le vacanze per gli atleti del campionato nostrano, ma le melodie rimangono intatte.

La Juventus continua a far suonare i suoi tamburi in maniera impetuosa ed abbattendo un Chievo mai sceso in campo per 3 a 0, da segnalare il rigore sbagliato di Cr7 (anche lui è umano quindi?). Il Napoli segue la capolista, anche se da lontano, facendo impallidire l'armata di Simone Inzaghi, domandola per tutto il corso della gara. Roma che sorpassa i cugini grazie alla vittoria di misura contro un Torino sceso sul terreno di gioco con il dente avvelenato.

Pokerissimo dell'Atalanta contro il Frosinone, che si avvicina pericolosamente in zona Champions; mancherà esperienza ma l'entusiasmo di certo no. Il Milan torna a sorridere (2 a 0 contro il Genoa), senza Higuain e senza un numero 9 di riferimento. Mentre il Sassuolo ferma sullo 0 a 0 l'Inter, Boateng saluta i neroverdi per andare in Catalogna: il Barcellona è l'occasione della vita e non poteva lasciarsela sfuggire. Campionato che prosegue sulla falsa riga di come è iniziato, con un Napoli straripante ma. una Juve nettamente più forte di tutti. Discontinuità e poca incisività caratterizzano il resto del torneo.