Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

All’Olimpico si affrontano Roma e Inter. Una partita dalle forti emozioni. Molti gli ex in entrambe le squadre.

E’ il ritorno di mister Spalletti all’Olimpico dove non ha lasciato di certo un buon ricordo, dopo essere stato molto amato nelle sue passate esperienze giallorosse, ma nell’ultima permanenza con la squadra capitolina si è guastato più di qualcosa. E’ il ritorno anche di Radja Nainggolan che però siede in tribuna per problemi fisici, nei suoi confronti sensazioni diverse, il Ninja è ancora molto amato nella Capitale e c’è chi lo continua a rimpiangere. Nella Roma tre ex neroazzurri in campo, Juan Jesus, Nicolò Zaniolo e Davide Santon.

La partita inizia con la Roma subito in attacco. L’Inter risponde con agonismo e si rende molto pericolosa guadagnando due calci d’angolo già nei primissimi minuti. La Roma perde il sorteggio del campo ed è costretta, in modo inconsueto, ad iniziare dalla curva Nord, una scortesia da parte degli avversari. All’11' una bordata dell’ex laziale Keita Balde costringe Olsen ad un doppio intervento impedendo ad Icardi di intervenire, già pronto sulla prima ribattuta del portiere svedese. Al 14’ è Florenzi ad impensierire Handanovic che però se la cava mettendo a lato. La partita segue ritmi molto veloci con continui ribaltamenti di fronte. Al 20’ insidioso colpo di testa di Perisic imbeccato da un preciso cross di D’Ambrosio, ma la palla, per fortuna dei giallorossi, va di poco alta sulla traversa. Il più ispirato tra i giallorossi è sicuramente Zaniolo che vuole far rimpiangere la proprietà neroazzurro di averlo ceduto. Al 26’, con Florenzi, la Roma sfiora il vantaggio. Mirabile incursione di Schick sulla fascia sinistra che giunto in area serve di tacco il Capitano che però centra il palo! Al 36’ Zaniolo cade in area in modo alquanto dubbio, Rocchi lascia correre anche dopo essersi confrontato con gli assistenti al VAR. Un minuto dopo l’Inter passa in vantaggio con Keita Balde imbeccato ancora una volta da D’Ambrosio che opera libero sulla fascia destra. Al 40 la Roma vicina al pareggio con un calcio di punizione dalla trequarti di Kolarov, ma Handanovic devia in angolo. Il primo tempo termina senza recupero.

La seconda frazione di gioco inizia con una bordata di fischi per l’arbitro Rocchi reo di non aver concesso nel primo tempo un calcio di rigore in favore della Roma per fallo su Zaniolo, probabilmente mal consigliato dagli assistenti al VAR, ma colpevole, per i tifosi giallorossi, per non aver consultato personalmente il supporto tecnologico. Al 51’ Under incanta l’Olimpico e mette le cose a posto. Servito da Cristante fa partire un sinistro da oltre trenta metri, Handanovic sorpreso resta fermo a vedere la palla che entra in rete! E’ il goal del pareggio della Roma! Al 63’ altro ex in campo, per l’Inter entra Politano con un passato tutto giallorosso nelle giovanili, a fargli posto è Keita Balde. Al 66’ doccia fredda per i giallorossi, l’Inter passa di nuovo in vantaggio. E’ Icardi a sfruttare un calcio d’angolo, la sua incornata è micidiale, Olsen non può far altro che guardare la palla entrare in rete. Al 69’ mister Di Francesco prova la carta Kluivert per rimediare al goal subito, a fargli posto è Santon. Al 71’ altra azione dubbia in area di rigore interista, Brozovic tocca con la mano, stavolta Rocchi consulta il VAR e concede il calcio di rigore per la Roma. Dal dischetto Kolarov, che trasforma! E’ il pareggio per la Roma! Che partita! Al 76’ i tre “ragazzini” della Roma imbastiscono un’azione brillante, Zaniolo e Kluivert preparano al tiro Under, che stavolta però incespica sul pallone e non sfrutta l’occasione. Al 78’ altra sostituzione per i giallorossi, in campo, dopo un lungo infortunio, Perotti, a fargli posto è Zaniolo, applauditissima la sua uscita dal campo. All’81’ doppia sostituzione per i neroazzurri, Lautaro Martinez e Vecino entrano in campo per Perisic e Borca Valero. Mister Spalletti tenta di vincere il match per distaccare ulteriormente una possibile rivale per un posto in Champions League. All’83’ ultima sostituzione per i giallorossi esce Under per far posto a Pastore, anche lui torna dopo un lungo infortunio, mancava dal 29 settembre, il giorno del derby vinto contro la Lazio. Negli ultimi minuti entrambe le squadre mostrano di volersi aggiudicare la posta piena. I neroazzurri appaiono più determinati, mentre i giallorossi si affidano essenzialmente alle ripartenze di Kluivert. Spalletti viene espulso per proteste al 90+2, dopo 5 minuti di recupero, l'arbitro Rocchi pone fine alle ostilità.

Una Roma molto brillante considerate le importanti assenze. Man mano tutti i titolari stanno tornando, i tifosi però sperano anche che tornino i risultati. Il pareggio contro l'Inter va sicuramente stretto alla Roma! I giallorossi dovranno confermare quello che di buono hanno fatto vedere contro i neroazzurri, domenica prossima a Cagliari. Ora testa al campionato visto che in Champions resta solo da sbrigare la pratica Viktoria Plzen.