Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Sorprese e certezze in questa quindicesima giornata, iniziata Venerdì e finita ieri sera. La Serie A si è aperta con un netto 3 a 1 della Roma ai danni dei ferraresi della Spal, senza non poche polemiche.

Black Friday per il Napoli che crolla al San Paolo per mano dell’ex Higuain, che getta benzina sul fuoco andando a festeggiare in maniera polemica andando a cercare con lo sguardo il suo vecchio patron. Alle 12.30 di Domenica il portiere Brignoli manda di traverso il pranzo a Gattuso ed a tutto il Milan, regalando il primo punto ai campani, Alle 3 pokerissimo di Spalletti contro il Chievo e secco 3 a 0 della viola contro un Sassuolo sempre più in crisi. Il Cagliari blocca sull’1 a 1 i felsinei al Dall’Ara.

Il posticipo regala una vittoria all’ultimo secondo della Lazio contro la Samp. Il Monday night porta con sé meno colpi di scena, facendoci assistere ad un 3 a 0 dell’Udinese a Crotone e alla vittoria esterna del Genoa al Bentegodi. Bagarre in vetta, con l’Inter che scavalca il Napoli e si porta al comando, dopo diversi anni. La Juventus rialza la testa portandosi a meno 2 dalla vetta. Roma e Lazio rimangono quarte e quinte con una gara da recuperare. Nelle zone basse, il Benevento ultimo ad un punto, sulla carta già condannato. Hellas, Spal, Sassuolo e Crotone racchiuse in appena 3 punti. Campionato sempre più combattuto, una novità in questi ultimi anni. Fa riflettere lo strapotere juventino a cui basta una semplice vittoria per rimanere agganciata ai primi posti. Sabato sera andrà in scena contro l’Inter ed avrà l’occasione di sorpassare l’armata di Spalletti.

Sampdoria un po’ corta di fiato, ma che esprime ugualmente un buon gioco. Segnali di risveglio da parte del Milan, che evidentemente aveva problemi relazionali con il vecchio tecnico. A proposito di Montella, voci di mercato lo vorrebbero alla guida della Juventus qualora la nazionale scegliesse Allegri per la prossima stagione.