Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Juve-Lazio, Roma-Napoli ed Inter-Milan. Le premesse per un’ottava giornata con i botti ci stavano tutte ed infatti abbiamo assistito a numerosi colpi di scena.

Si comincia Sabato alle 18, dove la Lazio di Simone Inzaghi (proprio il fratello minore e meno osannato di Superpippo) si prende la prima pagina dei quotidiani andando a vincere all’Allianz Stadium per 2 a 1, con una doppietta di Immobile. Al 96esimo sale in cattedra Strakosha reo di aver parato il rigore a Dybala, curiosa la faccenda secondo cui la Joya ha sbagliato il secondo rigore consecutivo contro un portiere albanese. Festa azzurra anche all’Olimpico, dove un Napoli arcigno e cinico sconfigge di misura la Roma grazie alla rete di Insigne.

Il lunch match di domenica viene infiammato dalla doppietta di Thereau contro la sua ex-squadra, il giocatore esulta con moderazione ma dal settore ospiti del Franchi piovono fischi. Sorridono le due genovesi, entrambe vittoriose. Il Torino pareggia 2 a 2 in casa contro il Crotone, mentre il Sassuolo ed il Chievo terminano il match a reti bianche. Ore 20:45, si accendono le “luci a San Siro”, teatro del derby della Madonnina. Una stracittadina ricca di emozioni, ben 5 gol in totale. Apre le marcature Icardi al 28esimo e pareggia al 56esimo Suso. Al 63esimo è ancora il capitano dei nerazzurri a siglare la rete del vantaggio. Il Diavolo riacciuffa il biscione all’81esimo grazie all’autogoal di Handanovic, ma è ancora Maurito a tibrare il cartellino e a prendersi l’ammonizione per essersi levato la maglia stile Messi e Ronaldo per far leggere a tutti il suo nome.

Il Napoli è in testa con 24 punti, seguono Inter a 22, Juventus e Lazio a 19. Roma più dietro a 15 punti, ma con una gara da recuperare. In fondo Hellas e Benevento si giocheranno i 3 punti questa sera nel Monday Night. Non sarà una partita ad alto tasso tecnico, ma sicuramente sarà giocata con grande agonismo da ambe le parti.