Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il periodo d’oro dei giallorossi sembra procedere a gonfie vele e gli uomini di Spalletti si apprestano a concludere il campionato nel miglior modo auspicabile, giocandosi il secondo posto fino all’ultimo turno del campionato.

La settimana è iniziata per i giallorossi con una vittoria contro il Genoa per 3-2 in rimonta, quando ormai tutto sembrava perduto. A sbloccare la situazione è riuscito, tanto per cambiare, Francesco Totti, che entrato sul 2-2 ha servito Nainggolan con uno splendido assist, portandolo al goal. L’euforia di squadra e tifosi è salita così alle stelle e, come conseguenza, anche gli allenamenti in settimana sono proceduti al meglio.

Spalletti si è concentrato sulla tattica, sulla corsa, ma non ha mancato di organizzare delle partitelle in vista della partita contro il Chievo, ultima all’olimpico di questa stagione. Il toscano ha alla fine deciso di schierare un 4-3-3 con Szczesny tra i pali, il quartetto Manolas-Rudiger- Florenzi-Digne in difesa, il terzetto Pjanic, De Rossi, Nainggolan al centrocampo e in attacco il tridente Perrotti- Salah- El Shaarawy.

I giallorossi sono riusciti a battere i gialloblu per 3-0, con i goal di Nainggolan, Rudiger e Pjanic, disputando un’ottima partita e facendo divertire molto i tifosi. Come in ogni ultima gara di campionato in casa il clima era decisamente di festa, con molte famiglie accorse allo stadio e i giocatori in campo nel dopopartita a salutare i tifosi con mogli, figli e parenti vari. Ad accrescere poi la gioia dei tifosi è stato il ricorrere della seicentesima presenza in serie A di Francesco Totti. Il capitano, entrato solo nei minuti finali, è stato osannato dai tifosi con cori, striscioni e magliette create appositamente per l’occasione. La più significativa per lui sarà stata però sicuramente quella, dedicatagli dalla moglie Ilary Blasi, con su scritto “il calcio sei tu”, estremamente apprezzata dal giocatore.

Nonostante nella zona mista Totti non si sia voluto esprimere sull’argomento rinnovo, il dopopartita oggi è sembrato a tutti un “arrivederci a settembre” piuttosto che un addio. Secondo quanto riferito da Sky sarebbe già pronto un nuovo contratto per il Capitano che prevede un altro anno di carriera sul campo per un compenso di un milione e l’inizio, a partire dalla stagione 2017/2018, della carriera dirigenziale. Per l’ufficialità bisognerà però attendere ancora un paio di settimane almeno. Con ogni probabilità arriverà dopo la fine del campionato, quando Pallotta è atteso in visita a Roma.

Ad attendere i giallorossi c’è ora l’ultima partita di campionato contro il Milan, durante la quale avranno l’ultima occasione di superare il Napoli e di classificarsi al secondo posto evitando i preliminari di Champions League. Nonostante con la mente i giocatori siano tutti già in vacanza, il risultato finale sarà quindi quanto mai fondamentale. Per questo motivo Spalletti non ha concesso riposo e non concederà cali di tensione in settimana. Al resto penserà poi il campo, che decreterà il tono dell’ “arrivederci alla prossima stagione”.