Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Questa settimana giallorossa risponde ad un unico nome: quello di Francesco Totti. Il Capitano è stato infatti il vero protagonista, nonostante la sua età, realizzando una doppietta contro il Torino e portando la squadra alla vittoria.

La settimana non è iniziata nel migliore dei modi per gli uomini di Spalletti che domenica hanno rischiato di perdere l’incontro con l’Atalanta. A salvare la situazione ci ha pensato Francesco Totti, entrato a 10 minuti dalla fine, che è riuscito a far portare a casa alla squadra almeno un pareggio.

Nonostante l’ottima prestazione del Capitano ,Spalletti non si è comunque detto soddisfatto, e provocatoriamente ha detto di aspettarsene due di goal, viste le grandi doti del giocatore. Totti l’ha preso in parola e contro il Torino, anche questa volta subentrato negli ultimi minuti, di goal ne ha segnati due, portando la squadra al pareggio ed infine alla vittoria. Il Capitano, idolatrato da tifosi e stampa nazionale ed estera, è finalmente riuscito a dimostrare (se ce ne fosse stato bisogno) il suo enorme valore e l’apporto che può dare alla squadra nonostante la sua età.

Anche Spalletti si è dovuto arrendere all’evidenza e apprezzare il suo sforzo e la sua performance. Nonostante il Capitano si sia espresso al meglio delle sue potenzialità non si è però ancora mosso nulla per quel che riguarda il rinnovo del suo contratto. L’unica cosa certa è la volontà di Totti di continuare a giocare. Qualora non dovesse avere un riscontro positivo da parte della società la decisione finale, confermata anche da un’intervista al cugino Angelo, sarà probabilmente quella di continuare altrove e di dedicarsi al calcio almeno per un altro anno.

Aldilà di ogni euforia, ad attendere la Roma c’è però adesso una delle più importanti gare della stagione, quella contro il Napoli. La partita, in programma per le 15,00 del 25 aprile allo stadio Olimpico, sarà determinante per la sfida alla conquista del secondo posto. Spalletti per l’occasione ha disposto doppie sedute di allenamento in cui ha fatto concentrare i giocatori sulla tattica, sulla corsa, sulle partitelle e ha provato diverse tipologie di formazioni. In campo vedremo probabilmente un 4-3-3 con Szczesny tra i pali, una difesa a quattro con Florenzi, Rudiger, Manolas, Digne, un centrocampo a tre con Pjanic, Keita, Nainggolan, e un attacco a tre con Perotti, El Shaarawy e Salah.  Francesco Totti non troverà nemmeno questa volta spazio dal primo minuto, nonostante questo si è però allenato duramente in settimana, e in vista del battesimo dell’ultima figlia Isabel in programma stamattina, ha deciso, per non saltare l’allenamento odierno, di fare una seduta di mattina presto da solo con Spalletti. Una decisione che solo chi è realmente motivato a giocare potrebbe prendere.