Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

In un settimo turno caratterizzato dai pareggi negli anticipi andati in scena fra giovedì e venerdì, il San Marino si aggiudica l’intera posta in palio sul campo dei Rangers Redipuglia e conquista la seconda piazza al termine del girone di andata in una classifica resa ancora fluida dal numero dei recuperi ancora da disputare, mentre ora l’attenzione si sposta tutta sui diamanti di Bologna e Castenaso che ospitano dal 4 all’8 giugno la European Champions Cup, protagoniste UnipolSai Bologna e Parma Clima.

In gara1 Alessandro Maestri festeggia il trentaquattresimo compleanno concedendo appena 1 valida e 1 base ball in 6 riprese all’attacco bisiaco, tenuto poi a distanza da Ludovico Coveri, in chiusura, nonostante i 2 punti della bandiera concessi al settimo.

Il tabellone, alla fine, segna 17 valide per gli ospiti, contro le 3 dei Rangers, che commettono anche 5 errori in difesa, per un risultato finale di 2-12 per definire il quale sono sufficienti 8 inning. I sammarinesi, infatti, dopo le prime 3 riprese di studio, vanno poi a segno con continuità sui lanci di Josè Escalona (5 punti, 4 PGL concessi in 6.0) e Omar Polo (7, 6 in 2.0) in un crescendo che vede gli uomini di Chiarini arrivare a casa base 7 volte fra settimo e ottavo. Nella messe di battute lunghe, gli ospiti realizzano 6 fuoricampo, con uno strepitoso Federico Celli autore di 3 battute oltre la recinzione in un complessivo 4 su 5 nel box.

Nel secondo incontro sono ancora 12 i punti segnati da San Marino, in virtù di 8 valide, concentrati in 3 attacchi, mentre Redipuglia dalle 12 battute messe a segno raccoglie solo 5 punti. L’attacco locale parte infatti bene contro Carlos Quevedo, con il fuoricampo da 2 di Hidalgo al primo e il singolo da RBI di Contreras al secondo, ma subisce il pareggio al terzo, complici 3 errori di una difesa ancora una volta in difficoltà e che non riesce a supportare il partente Eduard Pirvu (6 punti subiti di cui 3 a suo carico in 5.1). Nel sesto, i sammarinesi segnano 3 volte con una sola valida, sfruttando l’imprecisione di Pirvu e di Simone Bazzarini dopo di lui, e mettono poi il sigillo sulla partita (che si chiuderà sul 5-12) al settimo, con 6 segnature grazie al doppio di Giordani e al grande slam di Alex Romero.

RISULTATI

CLASSIFICA

STATISTICHE

UnipolSai Bologna e Parmaclima ritrovano il successo

UnipolSai Bologna e Parmaclima crollano nell'anticipo del settimo turno di andata