Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Roma - Direttamente dal successo della trasmissione televisiva, dal 30 settembre approdano al Teatro Olimpico i Ragazzi di Colorado, giovani protagonisti della nuova scena comica italiana. Tra sketch e battute irresistibili, i nuovi volti della risata daranno vita ad un vero e proprio festival della comicità di fine estate alternando sul palco alcuni dei loro personaggi più noti al grande pubblico. Non potrà certamente mancare Gianluca Impastato, divertente interprete del misterioso viaggiatore Mariello Prappapappo e l’esperto enologo Chicco D’Oliva, mentre il comico romano Alberto Farina racconterà esilaranti spezzoni di vita attraverso i suoi monologhi taglienti e spassosi.

Ci saranno anche le gag fulminanti dei PanPers, giovane duo di cabarettisti amati dagli spettatori del piccolo e grande schermo, fortemente seguiti dai fan anche su canali innovativi come la loro vivace web serie. Sarà infine Raffaele D’Ambrosio, cabarettista attore e doppiatore, ad impersonare uno stralunato individuo alla ricerca di volti noti e famosi all’interno di un fantomatico studio televisivo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Roma - VANYA E SONIA E MASHA E SPIKE è una commedia teatrale, scritta da Christopher Durang, che ha debuttato al McCarter Theatre dell’università di Princeton il 7 settembre 2012. Sembrerebbe una parodia cecoviana, ma non lo è. Anche se i personaggi del gioco teatrale derivano da caratteri tipici di Cechov, non sono letteralmente gli stessi. Il clima che impone Durang è di estremo umorismo, quasi nero, che si dipana su temi tipici dell’autore russo: il frutteto di ciliegi e la possibile perdita di una casa ancestrale. Tutto ciò, con grande divertimento di scrittura, porta i personaggi ad auto illudersi, ad auto commiserarsi e, raggiunta l’età difficile, a tirare le somme della loro superficiale vita. Somme che portano a una visione di fallimento, clima che Durang rende quasi grottesco. Il difficile è recitare questa divertentissima e intelligentissima commedia con estrema verità ed ironia e nello stesso tempo con grande commozione e spasmi di malinconia che rendono tutto crudele definitivo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Si conclude la stagione 2014 al teatro elisabettiano di Villa Borghese. Dall’undici al diciotto settembre in scena una delle prime commedie di William Shakespeare.

Roma - Volge al termine la stagione 2014 al Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese. Dall’undici al diciotto settembre in scena l’ultima rappresentazione shakespeariana: Pene d’amor perdute. Sul palcoscenico poi, salirà il direttore artistico Gigi Proietti, per dar vita, dal 19 al 21 settembre, al Shakespeare Fest, il primo festival di corti con tema William Shakespeare e le sue opere. Pene d’amor perdute è una delle prime commedie del Bardo dell’Avon. Al Globe arriva un nuovo allestimento con la regia, la traduzione e l’adattamento di Alvaro Piccardi. Il re di Navarra e suoi tre amici di corte, alla ricerca di eternità, giurano solennemente di dedicarsi solo a studio e contemplazione, per tre lunghi anni. Proposito vano.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Roma - Uno spettacolo che scorre lieve sulle note di una band d’annata, tra spassose gag dal sapore retrò e deliziosi, stravaganti pupazzi che richiamano il mondo dei Muppet. Musica e Teatro si fondono in un viaggio poetico tra divertimento e nostalgia di un tempo perduto che è semplicemente il nostro presente. Le coppie famose ci hanno sempre affascinato; Dean Martin e Jerry Lewis, Totò e Peppino, Stan Laurel e Oliver Hardy calamitano ancora la nostra attenzione e solleticano la nostra fantasia traghettandoci su territori in cui il linguaggio verbale si intreccia a quello circense o a quello musicale.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Roma, 31 luglio - In programma per il 2014 – 2015 nuovi spettacoli all’insegna del divertimento e dell’umorismo intelligente che porge sempre attenzione alle problematiche attuali della nostra società. Il Teatro Golden di Roma è dunque giunto alla sua quinta stagione da quando, nel dicembre 2009, ha inaugurato le attività legate al nuovo progetto di recupero e riconversione dell’ex Cinema Golden. Un progetto di successo c’è da dire, visto il crescendo degli abbonati nel corso degli anni e del pubblico in sala sempre più numeroso. La formula dell’abbonamento prevede 8 spettacoli ad un prezzo davvero vantaggioso, inoltre gli abbonati all’inizio di ogni spettacolo saranno accolti con un aperitivo offerto in una saletta riservata. Vantaggi e sconti anche per le altre attività disponibili in Teatro. Sono tanti gli attori e le attrici di alto livello che saranno in scena con commedie brillanti.