Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il 27 febbraio ha preso il via, al Centro Commerciale “I Sedici Pini” di Pomezia (RM), la kermesse piccante “Peperoncino che passione: storia cultura e tradizione” che si concluderà il prossimo 8 marzo.

Pomezia (RM) - Per la prima volta si realizza un connubio perfetto tra tradizione e innovazione.

La tradizione rappresentata dalla qualità dei prodotti che gli espositori hanno portato a Pomezia, l’innovazione invece è quella tecnologica realizzata da “UbiMedia” che ha trasmesso in diretta streaming tutta la parte convegnistica, compreso l’intervento telefonico del Presidente Enzo Monaco, i laboratori del gusto e il collegamento con Pino Cauteruccio in diretta da WhiteRadio (www.whiteradio.it).

L’obiettivo di Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, è quello di favorire la conoscenza e l’uso del peperoncino in diversi contesti, dunque non solo gastronomico, ma anche culturale, medico, scientifico e letterario.

E al peperoncino si collega la valorizzazione del grande patrimonio delle eccellenze regionali attraverso le quali si diffondono cultura e la tradizione italiana. Per favorire ciò, per tutto il periodo della manifestazione, gli espositori, non solo calabresi, ma anche pugliesi, sardi, siculi e del Lazio (vedi la galleria fotografica) offrono in degustazione prodotti piccanti e non, di ogni genere.

L’innovazione portata a Pomezia con “Peperoncino che passione” riguarda la parte culturale e convegnistica; grazie alla diretta streaming, gli eventi sono stati seguiti dagli utenti internet in tutta Italia (volendo in tutto il mondo!) e dal canale TV Tele Diamante (Tv locale della città sede dell’Accademia italiana del Peperoncino). I dati delle due giornate, confermano l’interesse e la curiosità per il tanto amato “Frutto rosso”.

Sabato 27 febbraio, dopo la conferenza stampa di apertura, con il Direttore del Centro Commerciale dott. Modestino Meoli, il Presidente della Pro loco di Pomezia, Claudio Mazza, il Presidente di Ipse Dixit, la delegazione romana dell’accademia del Peperoncino, la dottoressa Claudia Papalini, agronomo ARSIAL, ha condotto un vero e proprio “Viaggio nel mondo del peperoncino”, partendo dalle origini fino al suo arrivo in Europa, per passare poi alla coltivazione ed alla lavorazione. Con la dottoressa Antonella D’Andrea, psicologa e psicoterapeuta, si è parlato dell’effetto del peperoncino sulla psiche. Al di là dei più comuni riferimenti all’eros e all’effetto afrodisiaco, ancora tutto da dimostrare a livello scientifico, la dott.ssa D’Andrea è scesa nei dettagli di quelle che sono le principali caratteristiche: il colore, la forma, la piccantezza e di ciò che provocano a livello psicologico e neurologico, definendo “masochismo benefico” quella sorta di piacere nel provare il “dolore” piccante, più o meno forte a seconda del peperoncino che si va a consumare.

Domenica 28 febbraio nel corso del Laboratorio del Gusto, Adelina Guerriero, Presidente della delegazione dell’Accademia del peperoncino “Verde Pollino” di Castelluccio Superiore (PZ) ha mostrato ai presenti e agli utenti connessi in streaming, come realizzare una marmellata di peperoncino e come preparare peperoncino e cipolla in agrodolce. Certamente coloro che erano presenti sono stati più fortunati, rispetto agli utenti della rete, perché hanno potuto degustare il prodotto finale.

La parte convegnista è stata molto fitta, dinamica, divertente ed interessante. Si è aperta con la presentazione del libro “Peperoncino Amore Mio”, il prof. Enzo Monaco, autore del volume, in collegamento telefonico da Diamante (CS), è stato intervistato dal dott. Antonio Bartalotta, Presidente della delegazione romana dell’Accademia italiana del peperoncino. Il Prof. Monaco, a conclusione dell’intervento ha fatto gli auguri per il secondo compleanno di Ipse Dixit “la delegazione romana in poco tempo ha acquisito grande visibilità e prestigio” ha detto Enzo Monaco, ha continuato “è una realtà che lavora bene sul territorio, ma è un importante punto di riferimento anche a livello nazionale”.

Gli auguri ad Ipse Dixit sono giunti anche da Francesco Serratore, Presidente dell’Associazione Profumi e Sapori di Calabria, piacevole sorpresa molto gradita al Presidente Bartalotta.

Il dott. Antonio Ferro, medico specialista in odontoiatria, ha tenuto una relazione su “L’utilizzo del peperoncino in odontoiatria”, il suo intervento è stato seguito con grande stupore e curiosità; molti dei presenti erano increduli rispetto all’asserzione secondo la quale un preparato piccante può dare sollievo in una patologia infiammatoria.

La gustosa torta, offerta dalla pasticceria Mazza, ha accompagnato verso la chiusura i primi due giorni di “Peperoncino che passione”. Ogni giorno gli espositori sono a disposizione per offrire in degustazione i propri prodotti e dare consigli e segreti per riconoscere le vere eccellenze italiane.

Dal punto di vista artistico e culturale per il prossimo fine settimana sono previsti: corso di degustazione di vini calabresi, danze popolare, intrattenimento e cabaret con Gigi Miseferi. Il tutto sempre in diretta streaming a cura della società UBIMEDIA.

CLICCA QUI e scarica il programma

Guarda la foto gallery Evento:

Guarda la foto gallery Aziende: