Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Benevento città magica, per avvenimenti, leggende, sport ed industria.

Il capoluogo sannita è stato la sede della seconda edizione del Gran Gala dell’Illusionismo Internazionale, sul palco del Teatro Massimo nei giorni 8 e 9 dicembre 2018, con l’esibizione di maghi di fama mondiale. C’è poi la leggenda delle streghe, che a cavallo di una scopa raggiungevano di notte il noce magico posto, si dice, lungo una riva del fiume Sabato, per effettuare il sabba celebrando i loro riti demoniaci.

Ci sono ancora gli stregoni, i calciatori della squadra sannita che oggi milita in serie B che, dopo il clamoroso raggiungimento della serie A nella scorsa stagione, sono rimasti scottati per l’ inaspettata retrocessione, e stanno lottando con le unghie e con i denti per raggiungere almeno i play-off allo scopo di ritornare tra le grandi. Contro il Padova, il prossimo 27 dicembre, si prevedono scintille!

C’ è poi la Strega Alberti, la più grande industria sannita, che esporta in tutto il mondo liquore, torrone e dolciumi, per la gioia dei più grandi e dei più piccini. Il Liquore Strega è il documento di riconoscimento che dal 1860 la città mostra al mondo intero. Il suo sapore praticamente inimitabile ed una ricetta studiata alla perfezione rendono il Liquore Strega un prodotto unico nel suo genere ed assolutamente naturale. Il suo caratteristico colore giallo deriva dall’ aggiunta del prezioso zafferano al distillato di erbe aromatiche, con una gradazione di 40% vol. La ricetta per la produzione dello Strega è segreta, e tantissime sono state le sue imitazioni.

In questi giorni Benevento sta vivendo una particolare, magica atmosfera natalizia. Il Corso Garibaldi è costeggiato da due file di abeti illuminati, mentre in Piazza Federico Torre è stata collocata una sfera luminosa che ricorda la zucca di Cenerentola.. Lo spettacolo scenografico culmina in Piazza Castello, con l’ ormai atteso albero tecnologico (nella foto), la nuova cartolina della città natalizia che si accende proiettando fasci di luce i quali si riflettono anche sulla Rocca dei Rettori. Sono arrivati anche i Babbo Natale in moto, che hanno incrociato lo sguardo incantato dei bambini.