Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

E’ stato uno degli argomenti trattati il 22 settembre 2017 nel corso della XXIV Giornata Mondiale Alzheimer. Ieri, Oggi e Domani: terapie non farmacologiche nelle malattie dementigene - che si è tenuto presso l’Istituto San Giovanni di Dio Fatebenefratelli a  - Genzano di Roma.

Alla presenza di numerosi esponenti della comunità scientifica, delle persone affette da malattie dementigene e dei loro familiari si è discusso ampiamente sulle possibilità di aiuto che possono derivare dallo Shiatsu. La dottoressa Antonella Cerulli ha illustrato i risultati di uno studio effettuato, dal POLARIS SHIATSU INSTITUTE, su un campione di 29 pazienti affetti da: Alzheimer, demenza mista, demenza vascolare, deficit cognitivi, parkinson (scarica l’intervento).

Lo studio ha evidenziato che gli effetti dello Shiatsu sui riceventi sono rilevabili sin dalle prime sedute. Tramite il trattamento, che agisce a livello profondo e quindi sul sistema nervoso, è stato possibile produrre un rilassamento che ha favorito un benessere fisico generalizzato, maggiore distensione in casi di stati d’ansia, equilibrio, postura più corretta, miglioramento dell’umore, disponibilità a socializzare. Inoltre, è stato constatato che i riceventi - sin dai primi incontri - hanno vissuto tale opportunità come “un loro spazio”: un tempo dedicato completamente a loro, dove si sono sentiti ascoltati e sono riusciti ad instaurare una relazione, quella con il-tatto ed il tocco, sicuramente per loro di natura inattesa.   “Il tatto è l'essenza dello Shiatsu. Nei momenti di fatica o dopo un trauma, il tocco di una mano è sempre di grande sollievo. L'operatore shiatsu non è un medico ma è un “attivatore”  perché, tramite il tatto “attiva” nel ricevente l'innato meccanismo di autoguarigione e consapevolezza”, ha detto la dottoressa Cerulli nel corso del suo intervento.

Lo Shiatsu deriva da un’antica tradizione orientale di benessere fisico e psicologico, volta a ripristinare un equilibrio emozionale oltre che fisiologico. Considera l'essere umano come un sistema multifunzionale, composto da elementi energetici, psichici e fisici in condizione di costante interdipendenza, dove l'assenza di salute, e quindi di benessere, è l'espressione concreta e percepibile della perdita di equilibrio energetico o "disarmonia".

Il POLARIS SHIATSU INSTITUTE forma gli operatori attraverso dei corsi professionali o corsi base che sono destinati a chi voglia accostarsi all`arte dello Shiatsu per averne una panoramica generale che possa far scoprire una vera e propria passione da continuare ad alimentare attraverso un corso più articolato, preferibilmente triennale.

Il primo corso base partirà il prossimo 21 ottobre e prevede quattro giornate formative nel corso delle saranno fornite le informazioni di base e trattati argomenti specifici quali: il concetto di medicina “olistica”, l`approccio Occidentale e quello Orientale,cosa è lo Shiatsu: come agisce, perché è efficace, ’Energia vitale, la postura e l’atteggiamento, i principi della “giusta” pressione, “Portare” il peso del corpo, il concetto di “Hara”, dimostrazione pratica di un trattamento generale, trattamento del ricevente in posizione prona e supina.

Al termine del corso base i partecipanti sapranno eseguire un trattamento completo, in famiglia e/o ad amici, capace di recare un senso di rilassamento psicofisico e di generale benessere.

Quando

21/22 ottobre e 25/26 novembre 2017

Entrambi i weekend hanno la durata di 10 ore

A questi due weekend si aggiungono due serate di Pratica Guidata, della durata di ore 3 (tre) cadauna, appuntamenti essenziali per rivedere le tecniche apprese durante i due weekend

Dove

POLARIS SHIATSU INSTITUTE Via Ignazio Danti, 16/18/20 - ROMA

Informazioni ed iscrizioni

www.shiatsu-polaris.it

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 06.24408234 - 347.1842517 - 320.2233470