Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ilaria Pisciottani è una fotografa performer e artista fluxus, Mariella Sapienza è attrice e influencer, Holly Irgen è attrice e regista. Ospiti della trasmissione radiofonica TONI & Motivi su White Radio lunedì 27 dicembre 2021 ore 19,35.

Ilaria Pisciottani e Mariella Sapienza saranno anche tra gli artisti di "Protagonisti d'Arte" e inserite nel prestigioso volume che sarà presentato l'8 giugno 2022 al Senato della Repubblica dall'Associazione Art Global, rassegna a cura della sua presidente Angiolina Marchese, che rappresenta ormai uno tra i maggiori riferimenti dell'arte capitolina e non solo.

Iniziamo da Ilaria Pisciottani

MN - Che lavoro presenterai in questa rassegna d'arte? Ci racconti che cos'è l'Art Global e il progetto del volume d'arte così fortemente voluto dalla sua presidente Angiolina Marchese?

Ilaria Pisciottani - Certamente, grazie per questa domanda. Per mia  gioia farò parte della rassegna "Protagonisti d'Arte". Protagonisti d'arte è anche un volume d'arte prestigioso e non solo...È un vero progetto culturale artistico, nato dal desiderio di riscrivere e reinterpretare l'arte contemporanea e di offrire un futuro luminoso agli artisti coinvolti che potranno anche confrontarsi e collaborare tra loro secondo il famoso disegno dell'intermedia di Higgins. Intermedialità dunque, come una nuova possibilità di fare arte con una ambiziosa e più intensa ispirazione che può nascere dalla contaminazione tra varie forme d'arte. È decisamente un modo più completo di fare arte, riunendo tante esperienze artistiche in più sezioni artistiche. Si avrà una sezione pittura, scultura, fotografia, ma anche una sezione design e Moda e ancora la sezione scrittura poesia e performance d'arte. L'iniziativa avrà luogo al Senato della Repubblica, un luogo della cultura, che porterà in questo contesto artisti talentuosi per farsi conoscere e collezionare. Interverranno, il Sindaco di Diamante (CS), Sen. Ernesto Magorno e il Prof. Gianfranco Bartalotta, docente all'Università Roma Tre e Direttore della rivista Teatro Contemporaneo e Cinema. Ad arricchire il volume stesso ci saranno i sublimi e ricercati testi critici della dott.ssa Cettina PaganoGli artisti presenti sul volume, a conclusione di tutto, nel corso della prossima estate, esporranno le proprie opere presentate nel volume in una prestigiosa mostra d'arte.

MN - Che opere presenterai?

Ilaria PisciottaniParteciperò nella sezione Fotografia con due opere, una delle due appunto sarà "Cuore puro" dalla quale idea nasce il cortometraggio di cui parleremo nel corso di questa intervista più avanti.

MN - Mariella, tu invece con che opere parteciperai?

Mariella Sapienza - Parteciperò nella sezione scrittura e performance d'arte con il racconto "Cuore di bambola" e con "Cuore Puro short film" il cortometraggio nato dal progetto fotografico di Ilaria Pisciottani "Cuore Puro".

MN - Parlaci del tuo racconto "Cuore di bambola".

Mariella Sapienza - "Cuore di Bambola" è un racconto autobiografico che parla di un episodio struggente accadutomi durante la mia infanzia. Ha vinto già due premi "Area cultura 2021" e donne d'amore per Barrett International Group che mi ha premiata nella sala della Protomoteca in Campidoglio. Mi piacerebbe realizzare un cortometraggio dal mio racconto e posso anticipare già che ci stiamo lavorando affinché ciò si realizzi. Ringrazio molto Angiolina Marchese per aver selezionato ed inserito il mio racconto nel volume Protagonisti d'Arte!

MN - Ci spieghi come avete trasformato la performance d'arte "Cuore Puro" di Ilaria Pisciottani in un corto?

Mariella SapienzaVolevo che la performance ideata da Ilaria, di cui io sono l'attrice protagonista, rimanesse impressa su pellicola per farla conoscere al mondo intero. Ho pensato di coinvolgere persone che per me erano dotate di un grande talento artistico, come la regista Holly Irgen, Francesco Caso (riprese e montaggio), la scrittrice e poetessa Concetta Martellone, mio marito Max Sebastiani per le foto di scena, Tiziana Novena per i costumi, Carmen Bianchin Make Up Artist e mio figlio Leonardo Sebastiani per la creazione delle coroncine di scena. Tutti noi insieme lo abbiamo realizzato senza alcun contributo, ci abbiamo messo solo tanta passione  è stato fatto col cuore e siamo strafelici di essere arrivati in corsa ai David di Donatello anche senza avere avuto alcun budget. Holly, la nostra regista e producer, è una donna vulcanica ricca di idee e senso artistico. E' figlia del grande pittore Dario Negri, è appassionata di arte e di cinema. Chi meglio di lei poteva dirigerci in "Cuore Puro" e lanciarlo al mondo?

MN - Ma nello specifico ci dite di cosa parla "Cuore Puro" visto che ancora il video è Top Secret poiché deve rimanere inedito fino alle serate conclusive dei vari festival a cui è stato presentato?

Ilaria PisciottaniNon è la solita storia del bene che vince sul male è molto più ricercata. Tra cuori puri bisogna riconoscersi e quindi al bisogno, sostenersi a vicenda quando un cuore puro cade nell'oblio per riportarlo alla sua luce divina congenita. Nel corto l'attrice Mariella Sapienza è la protagonista che interpreta la creatura dal cuore puro che ha il dono di salvare le anime perse. In questa storia viene a riportare la luce ad Emilia - interpretata da me - una giovane donna ormai persa nell'oblio e nel suo darkness side che riscoprirà anch'essa di possedere un cuore puro. Il cuore non consiste solo nei sentimenti, ma è il luogo più intimo dell’essere umano, lo spazio interiore dove una persona è veramente sé stessa.

MN - Ma cosa vuol dire cuore puro, purezza di cuore?

Ilaria PisciottaniIl puro di cuore si riconosce perché vive e possiede una vita “unificata”, lineare, non tortuosa ma semplice. Il cuore purificato è il risultato di un processo che implica una liberazione e una rinuncia. Il puro di cuore non nasce tale, ha vissuto una semplificazione interiore, imparando a rinnegare in sé il male, ed è riuscito a "circoncidere" il suo cuore. Questa purificazione interiore implica un grande esercizio mentale e il riconoscimento di quella parte del cuore che è sotto l’influsso del male, riconoscere la parte brutta, la parte che è annuvolata dal male, per apprendere l’arte di lasciarsi sempre ammaestrare e condurre nella propria luce divina. Nel cammino dal cuore malato alla pienezza della luce del cuore c’è una dimensione futura, escatologica, come in tutte le beatitudini: è la gioia di sapere chi siamo e dove andiamo, ma anche il dono di riuscire a provare pietà verso chi soffre.

MN - Una domanda anche alla regista Holly Irgen. Ci vuoi raccontare il tuo punto di vista su questo lavoro come regista e producer! Cosa hai fatto e cosa ti aspetti da questo insolito cortometraggio low budgetCome pensi che andrà la presentazione del corto ai vari festival e quali sono le  partecipazioni già confermate?

Holly Irgen - Innanzitutto mi preme ringraziare Matchnews per questa intervista. Io credo fortemente che "Cuore Puro" abbia proprio tutte le carte in regola per essere presentato a pieno titolo come una mini opera cinematografica per restare impresso nella memoria di un ampio pubblico. Il messaggio contenuto in "Cuore Puro" rende l’opera dal respiro internazionale come attesta la sua partecipazione al FirstTime Filmmaker Sessions, prestigiosa kermesse della Pinewood Studios. Il corto è stato anche selezionato per concorrere al prestigioso premio David di Donatello 2022, a riprova che il titolo è riuscito a cogliere nel segno, sia a livello nazionale che in giro per il mondo in svariati ed importanti altri festival. Mi sto impegnando molto affinché sia presentato al meglio.

Grazie a tutte e tre, un grande in bocca al lupo e buon anno!