Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

E’ stato presentato a Roma, il 30 settembre 2019, presso la Galleria d’ arte Sempione, il nuovo libro del prof. Cosmo Giacomo Sallustio Salvemini della Europa Edizioni, dal titolo “Epuloni e Lazzari, Analisi storica dei fattori che determinano le disuguaglianze economiche tra persone e tra popoli”.

L’ autore ( nella foto al centro ) è stato affiancato dal prof. Giorgio Bosco, relatore, e dal giornalista-fotografo Vincenzo Maio, moderatore. E’ un libro che spiega come è possibile ridurre il divario tra ricchissimi e poverissimi.

Il prof. Salvemini, laureato in Scienze Politiche e Giurisprudenza, ha pubblicato così 37 libri, riguardanti argomenti di Storia, Diritto ed Economia e, nel suo eccezionale curriculum, gli sono stati conferiti oltre 200 premi per i suoi libri ed oltre 300 premi per la sua attività giornalistica. Nel suo articolato intervento, ha messo in luce l’ evoluzione della dottrina cristiana sulle disuguaglianze economiche, con riflessioni su Giovanni Crisostomo, ribadendo come nessun altro Padre della Chiesa ha analizzato le cause del contrasto fra la ricchezza e la povertà con la sua stessa passione. Ha evidenziato ancora che l’ Italia detiene il record europeo di bambini poveri, e che ogni giorno nel mondo 20.000 bambini muoiono di fame.

Il prof. Bosco ha parlato poi sul vile commercio delle armi e del grande business dei mercati di morte, condannandolo apertamente e sostenendo la tesi che questi profitti potrebbero essere devoluti per alleviare la povertà nel mondo.

Il giornalista Maio si è poi soffermato a parlare di alcuni aspetti della dottrina sociale della Chiesa che, secondo il Catechismo di S. Pio X, vieta la mancata mercede agli operai e l’ oppressione dei poveri.

La prefazione del libro “Epuloni e Lazzari” è a cura del prof. Franco Ferrarotti, il quale sottolinea che il libro è una preziosa conferma che la parabola evangelica del ricco Epulone e del povero Lazzaro non si esaurisce in una esortazione moralistica, mettendo in luce come nelle società opulente cresce, oggi, la disuguaglianza economica e sociale fra i cittadini.

L’ Editore dice che << Tra i diritti umani c’ è anche quello di cercare la felicità. Intesa come condizione di vita idonea ad assicurare la serenità dell’ anima >>. Continuando, afferma: << Un excursus interessante e approfondito attraverso la storia, l’ economia e la società nei millenni percorsi dall’ umanità. Ricco di riferimenti storiografici e scritto in maniera dettagliata, questo saggio è impreziosito dai pensieri e dalle filosofie di grandissimi personaggi di tutti i tempi >>.

Il Dott. Eugenio Morelli, nella sua recensione, definisce il libro “Epuloni e Lazzari” come “Un libro che denuncia tante ingiustizie”.

Al termine dell’ incontro, sono intervenuti gli artisti e gli opinionisti, il cui contributo all’ opera del prof. Salvemini è inserito nell’ ultimo capitolo. Sono stati molto apprezzati gli interventi dell’ avv. Michelangelo Abbate Trovato, del prof. Michele Bianchi, dell’ Artista Anna Maria Ballarati, e della prof.ssa Florinda Battiloro.

C’ è poi la lettera della Segreteria di Stato del Vaticano, indirizzata direttamente al prof. Salvemini lo scorso 2 settembre 2019, nella quale è scritto testualmente: << La Segreteria di Stato porge distinti ossequi e, nel comunicare che quanto è stato inviato al Sommo Pontefice è regolarmente pervenuto a destinazione, esprime a Suo nome riconoscenza per il premuroso pensiero e ne partecipa il benedicente saluto>>.

Si ricorda, inoltre, che per il libro “Epuloni e Lazzari”, il 21 settembre 2019 a Spoleto è stato conferito al prof. Salvemini il Premio Internazionale “Menotti Art Festival” per la saggistica.