Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Proseguono le iniziative di Sinestetica, in Viale Tirreno, a Roma. Il week end dal 25 al 27 maggio si apre alle ore 19.00 con l’inaugurazione della mostra personale dell’artista, architetto e designer napoletano Marco Delli Veneri.

Per la mattinata di sabato 26 maggio, dalle ore 11.00, è in programma il terzo appuntamento del format Spritz con gli autori a cura di Isabella Borghese che per l’occasione media il faccia a faccia tra le scrittrici Gaia Manzini e Rosella Postorino. Dalle 19.00 un percorso enogastronomico e musicale a cura di Donnafugata MADE IN JAZZ.

Un viaggio tra i suoni, l’energia e i profumi delle terre siciliane. La serata di domenica 27 maggio ospita l'incontro sonoro e visivo tra la musica di Tintin Patrone (Amburgo, Germania) e l’artista audiovisivo Andrea Rinaldi (Roma –Italia).

Arte | Personale di Marco Delli Veneri

ore 19.00 | venerdì 25 maggio

Il nucleo della ricerca di Marco Delli Veneri è indagare i meccanismi e le condizioni per le quali si dà produzione di immagini autonome ed autosufficienti e non riproduzione di immagini di oggetti. È costruire dispositivi visuali, cioè concatenamenti di oggetti con osservatori, tramite la luce. Il prodotto di questo concatenamento è l’immagine, che non è contenuta in nessuno degli elementi del concatenamento, ma si produce nel concatenarsi stesso di ogni dispositivo: tra uno specifico oggetto e uno specifico osservatore, tramite una specifica luce. Ciò per cui io lavoro, insomma, non è un’opera, un oggetto, una cosa, come comunemente si intende, ma un effetto. Ed è per questo motivo che assolutamente non mi sento vincolato ad alcuna tecnica, supporto o strumento per ottenere l’effetto che cerco: l’immagine.

Arte è aggiungere un pezzo di mondo che non c'era, non è cercare di duplicarne uno che già c'era. (Marco Delli Veneri)

Libri | Spritz con gli autori di Isabella Borghese

ore 11.00 (mattina) | sabato 26 maggio

Un faccia a faccia tra scrittori mediato da Isabella Borghese, che li condurrà attraverso un confronto-scontro continuo, tra domande, considerazioni, letture e provocazioni. Il tutto accompagnato, come in ogni salotto che si rispetti, da un calice di spritz e da un gustoso aperitivo.

Il faccia a faccia di sabato 26 maggio sarà tra Gaia Manzini e Rosella Postorino presentate da Isabella Borghese che introduce con l’occasione i due libri: Ultima la luce di Gaia Manzini per Mondadori, presentato da Fabrizio D' Alessandrii, amministratore del gruppo Leggo Letteratura Contemporanea e Le assaggiatrici di Rosella Postorino per Feltrinelli, presentato da Margherita Anselmi dell'Associazione Culturale Caffè Corretto.

Musica & vini | Donnafugata MADE IN JAZZ

ore 19.00 | sabato 26 maggio

Un viaggio enogastronomico e musicale in compagnia di Donnafugata MADE IN JAZZ. L’atmosfera, tipicamente mediterranea, accoglie il pubblico di Sinestetica tra il calore, l’energia e i profumi delle terre siciliane. Il percorso avviene attraverso tre vini dell'ottima azienda siciliana Donnafugata, accompagnati da un originalissimo street food preparato per l’occasione da Pret à Polpett. L'esperienza sensoriale prosegue anche con brani jazz live perfettamente abbinati ai vini che permettono di esaltare, oltre l'immaginabile, le sensazioni percepite. In degustazione i vini: Anthilia Bianco Sicilia DOC, Lighea Zibibbo - Sicilia DOC, Sherazade Nero d'Avola - Sicilia DOC.

 

musica & live performance | Dumbos and the Ninja Turtles

18:00 – 21:00 | domenica 27 maggio

 

Domenica 27 maggio dalle ore 18.00, Sinestetica ospita l'incontro sonoro e visivo tra la musica di Tintin Patrone (drone - Amburgo, Germania) e l’artista audiovisivo Andrea Rinaldi (robot-mantra-rock – Roma, Italia) che da origine a una performance che trascende i linguaggi in un unico sinestetico prodotto artistico. I brani di Patrone basati su effetti percettivi studiati per ricalibrare la relazione dell'ascoltatore con i suoni della natura, si fondono con un set visivo, di Rinaldi, composto da una serie di loop in stop motion con un set elettroacustico per chitarra elettrica ed una lunga serie di effetti a pedale.

Nel loro progetto collaborativo Tintin Patrone ed Andrea Rinaldi proveranno a combinare I loro lavori audiovisivi. Entrambi si occupano di forme visive estreme e tra loro contrarie, a differenza del loro universo musicale che presenta molti parallelismi e mira a portare l'ascoltatore in un determinato stato percettivo.