Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Autore di testi illustrati per bambini e ragazzi, due volte premio “VersiPic” al Peperoncino Festival di Diamante, Ugo Ardini approda al Consiglio Nazionale delle Ricerche con un lavoro letterario che racconta - declinandole in forma di fiaba urbana - le virtù salutari, magiche e apotropaiche del peperone piccante.

Sotto la supervisione tecnica del Dr. Giuseppe Orlandi (dirigente di ricerca URP e Comunicazione presso il CNR) che ne curerà anche la sezione scientifica, “UNDERPHYRE, LA MAGIA DEL PEPERONCINO” - questo il titolo dell’opera - si inserisce nondimeno in un più ampio progetto che ha l’ambizione di diffondere tra grandi e piccini la cultura del cibo funzionale sfruttando storie e personaggi di fantasia.

“Ho sviluppato l’intera avventura”, spiega l’autore, “attingendo da autentiche fonti etnografiche e scientifiche, reinterpretandone però buona parte in chiave light fantasy fakelore” (folclore fantastico, n.d.r.).

Durante le rocambolesche avventure di cui sono protagonisti, tra riti scaramantici e piccantissime ricette, Peppe Roncini Rossi e i suoi alter ego sovrumani (vale a dire il fascinoso PeppeRed e l'imbattibile Antefirone, all’inglese “Underphyre”, demone del Peperoncino e della Buona Fortuna) offrono dunque informazioni in pillole su storia, botanica, miti e leggende intorno al “frutto infuocato”, fino a lanciare messaggi su temi più seri e di stretta attualità quali il bullismo, la violenza di genere, la tolleranza delle diversità, il rispetto per l’ambiente, l’abuso di sostanze nocive. In questa specialissima veste didattica e divulgativa, anche sotto forma di giochi interattivi e disegni animati, il soggetto ludico/editoriale “Underphyre, La Magia Del Peperoncino” sarà presentato a breve presso Istituti scolastici, ludoteche, centri di aggregazione giovanile, enti culturali e associazioni benefiche.

Curiosità. Tra i paladini di “Underphyre” spicca una figura ispirata a un personaggio reale, famosissimo nel mondo del capsicum e dello spettacolo, che l'autore ha voluto riproporre nella storia in chiave magica e supereroica: si tratta di “Re Peperoncino”, al secolo Gianni Pellegrino, attore cinematografico, televisivo e di teatro, nei prossimi mesi impegnato nella fiction RAI “Tutto il Mondo è Paese”.  A questo proposito, Ardini riferisce di avere avviato una collaborazione con il talentuoso sceneggiatore Alessio Moneta, in questi giorni alle prese con la stesura di un monologo in parte ispirato ai poteri magici di “Re Peperoncino” e che Gianni Pellegrino porterà presto nei teatri di mezza Italia.         

Ma c’è un omaggio anche a “Jack Pepper” (nome d’arte di Giancarlo Gasparotto, già campione italiano “mangiatori” e in attesa di entrare ufficialmente nel Guinness dei Primati nella sfida al bhut jolokia) che in diverse avventure affiancherà il protagonista nel ruolo di soldato del peperoncino. Ai personaggi menzionati si aggiungono poi il “Generale BartalHot” (che ha il volto di Antonio Bartalotta, Presidente di “Ipse Dixit”, Delegazione Romana dell’Accademia del Peperoncino),  la “Dea Pyronia” (alias Daniela Piron, che ne è consigliere e direttore artistico), l’”Uomo Protonico” (Ubaldo Proto, consigliere) e molti altri simpatici eroi ispirati a persone reali.

Il progetto è sostenuto da prestigiose realtà come l’“ACCADEMIA ITALIANA DEL PEPERONCINO” prossima a organizzare la XXVI edizione del Peperoncino Festival a Diamante, la Delegazione “IPSE DIXIT” (Roma), le Associazioni Borgo dell’Argento e Oltepensiero (Festa “ArgenPic” di Tarquinia), “Rieti Cuore Piccante”, il "Centro Studi Domenico Spezioli", l’Associazione "MITEG UNAGA, EcoGourmet in movimento”, l’Associazione giornalistica “ARGA FNSI Abruzzo, Lazio, Molise", l’“Accademia Abruzzese del Peperoncino Piccante” (Filetto), il “Museo del Peperoncino” (Maierà).